Frozen 2 – Dal 27 novembre 2019 al cinema
Cinema / 12 Giugno 2019

Ancora un trailer per FROZEN 2 una data ufficiale: il 27 novembre 2019 al cinema!

Il passato non è come sembra, devi trovare la verità…. Temevamo che i poteri di Elsa fossero troppo per questo mondo…ora dobbiamo sperare che bastino!

Dilili a Parigi (recensione)
Cinema / 15 Maggio 2019

Parigi bella e dotta…Parigi corrotta!!! Chi sono i maschi maestri e perché rapiscono donne e bambine a Parigi? Riuscirà Dilili a liberare le bambine prigioniere?

Il professore e il pazzo
Cinema / 8 Aprile 2019

di Elena Almangano Oggi voglio parlarvi di un film appena uscito: Il professore e il pazzo. Si tratta di una storia che parla di imprese impossibili e di amicizie improbabili che generano qualcosa di impensabile. La cosa straordinaria è che il film si avventura in una storia vera, l’impresa impossibile è quella di realizzare nei primi del Novecento il dizionario storico della lingua inglese, l’amicizia improbabile è quella del titolo. Come può un professore di Oxford diventare amico di un pazzo? Un pazzo rinchiuso in manicomio può realmente contribuire a un’opera grandiosa come un dizionario? Cosa c’entra tutto questo con la storia del mondo e dell’uomo? Come può un uomo realizzare un’opera così immensa con poche risorse sia economiche che umane? Cosa può veramente giovare alla mente sconvolta di un uomo geniale? Questo film si propone l’obiettivo di raccontare con realismo e fedeltà una storia di sofferenza, di sacrifici, di rinunce, ma anche di grandi amicizie, di grandi ideali e di grandi scopi tratteggiando figure complesse e complete che si trovano ad affrontare situazioni vere che fanno breccia nel cuore di ciascuno di noi. Non conoscevo la storia di questa grande opera, quindi per me questo film è stata una…

La ragazza drago 4 di Licia Troisi (recensione)
Libri / 14 Marzo 2019

Sofia scopre l’esistenza del quindo drago: Kuma. Il suo spirito, però, non abita in un solo ragazzo, ma aleggia fra due gemelli. I gemelli di Kuma…quarto volume della saga…vi terrà incollati alla sedia…

Bohemian Rhapsody 2018
Musica / 12 Dicembre 2018

Ho sempre adorato i QUEEN sin dai primi anni in cui il mio amico Marco me li fece ascoltare e sin dai primi video sui canali TV che li trasmettevano. Ai miei tempi per vedere i video di una canzone dovevamo andare in un pub dove li trasmettevano su un TV grosso con delle videocassette e fra una coca cola e due chiacchiere, passavano meravigliose le serate fra amici. Qualche anno dopo arrivarono i canali tematici dove passavano tutti i videoclip delle canzoni del momento e noi impazzivamo guardandoli e ascoltandoli. Meraviglioso era Freddie che ci ha lasciato da moltissimi anni ormai. La musica dei QUEEN ha accompagnato la mia crescita e mi ha fatto sognare. Ha fatto da colonna sonora ad uno dei più bei film della mia giovinezza (Who wants to live forever – Highlander del 1986) e anche alla mia vita. I miei amici ricorderanno di come passavamo i pomeriggi a casa di Marco ad ascoltare e cantare We will rock you e, forse, sognando di diventare rockstar a nostra volta. Il film sui QUEEN, Bohemian Rhapsody, è davvero molto bello. Gli attori tutti bravissimi sono anche molto simili sia nell’aspetto che nelle movenze. Le canzoni originali…

Allegiant recensione del libro
Libri / 29 Agosto 2018

Siamo arrivati al volume conclusivo della trilogia dal titolo ALLEGIANT, cioè Alleanti.  Il romanzo cambia forma narrativa dalla terza alla prima persona. E’ una scelta forte perché spesso è complesso far vivere una intera storia del punto di vista personale del protagonista. La narrazione in prima persona permette al lettore di identificarsi in modo molto forte con il protagonista. L’autrice ha deciso di dare singolarmente voce ai suoi due protagonisti alternando la narrazione in prima persona da Quattro a Tris. La scelta è funzionale alla narrazione e i personaggi ci mostrano punti di vista differenti della medesima situazione: i loro contrasti emotivi, la loro fatica personale nel crescere e nel vincere paure, difficoltà e nell’accettare la crudezza del mondo in cui vivono. Beatrice e Tobias sono innamorati e imparano a vivere il loro amore in un mondo difficile. Spesso si scontrano per via della loro caparbietà. In fondo si tratta di due giovanissimi e, si sa, i giovani vivono le loro passioni in modo molto forte sia quando sono positive che quando sono negative. TRAMA Il mondo diviso in fazioni non esiste più come lo avevamo conosciuto nel primo volume DIVERGENT. La guerra degli insorti narrata in INSURGENT lo ha reso…

Insurgent recensione del libro
Libri / 13 Agosto 2018

Cercando di non rovinare la sorpresa a chi non abbia ancora letto questa bella trilogia proverò a parlarvi del secondo volume intitolato Insurgent, cioè Insorti. Nel primo romanzo, Divergent, il mondo conosciuto da Beatrice, ormai Tris, e da tutti i giovani sedicenni delle diverse fazioni, è molto cambiato. La guerra fra le fazioni è esplosa perché gli uomini non riescono mai a mantenere la pace troppo a lungo. Neanche l’invenzione delle fazioni, il suddividere i popoli per aspirazioni ha potuto rendere liberi gli umani dalla sete di potere, dal desiderio di primeggiare e dalla naturale tendenza al controllo del prossimo. Tris e Quattro sono molto cambiati, hanno dovuto combattere e soffrire, perdere persone amate e scoprire verità inaccettabili del loro mondo. In questo nuovo romanzo il mondo è devastato dalle divisioni e la sua organizzazione in fazioni implode. Gli Esclusi, da sempre al margine della società, e nel primo romanzo anche al margine della narrazione, sembrano oggi avere un ruolo fondamentale per il cambiamento definitivo della società. Nessuno può davvero essere inserito in una categoria e incasellato con un TAG come fosse un oggetto. Le persone sono complesse, lo sforzo di etichettarle è vano e la divergenza più che una…

Resilience, cortometraggio di Aurora Ovan
Cinema / 2 Agosto 2018

Sono passati 5 anni da quando ho conosciuto Aurora Ovan su Facebook e da quando ho pubblicato la recensione del suo primo romanzo romanzo Il mio destino – Clieh. Il potere della terra. Mi sono accorto soltanto adesso che la brava Aurora ha continuato a sognare come un tempo e a studiare quello che ama per poter narrare le sue storie in forma cinematografica.   Sto parlando di RESILENCE che è il primo cortometraggio scritto e diretto dalla gio vanissima Aurora Ovan prodotto da BREAKING SCHEMES. Un cortometraggio molto ben realizzato che in circa 12 minuti vi trasporta in un mo ndo di emozioni, musiche e silenzi che, in una forma sperimentale, prova a mostrare la paura del cambiamento.             TRAMA Renée è una ragazza che rivive l’esperienza del lasciare casa e la paura del cambiamento in una sequenza video di pochi minuti. All’inizio la protagonista sembra partire di casa carica di valigie e ricordi che non riesce a lasciar andare. Di volta in volta sembra in maniera quasi magica ritornare a casa pur non volendolo davvero. La casa come paradigma del proprio stato di sicurezza, dell’ambiento conosciuto difficile da lasciar andare. Tentativo dopo tentativo,…

Divergent, le fazioni – Una riflessione
Libri / 17 Luglio 2018

Mettetevi comodi e mentre leggete ascoltate qualcosa dei RAMONES…   Nel bellissimo romanzo di Veronica Roth, intitolato Divergent, l’autrice inventa una divisione formale fra la gente che ritiene di appartenere ad una fazione specifica solo per assecondare una propria inclinazione naturale alla curiosità, al coraggio, all’abnegazione, alla pace, all’onestà. Tutti coloro che non appartengono a nessuna di queste fazioni perché non superano la fase di iniziazione sono destinati all’esclusione. Apparterranno, cioè, ad un gruppo di persone SENZA FAZIONE. In realtà gli ESCLUSI costituiscono il raggruppamento più grande e molte delle persone che vengono costrette a vivere ai margini della società sono semplicemente al di sotto delle aspettative degli altri. Alcuni, in realtà, sono DIVERGENTI e, cioè, sono persone non facilmente inquadrabili e, a mio modesto parere, al di sopra della media. I personaggi scomodi vengono rimossi dalle fazioni che contano e costretti a vivere in povertà, con un senso di inadeguatezza per aver fallito la loro fase di iniziazione. Molto di questo mondo assomiglia a quello vero in cui tutti noi viviamo. Le fazioni non sono così evidenti, le regole non sono scritte, ma quante storie di esclusione, di giudizio, di imbarazzo verso il diverso possiamo raccontare? Ciascuno di noi…