Perla di mare di Luciana Volante (recensione)
Libri / 13 Luglio 2021

Perla ha dodici anni. Vive con il nonno nella Villa dei Gabbiani, in cima al promontorio, e tutti i giorni osserva la Baia di Tagea dall’alto, inebriandosi degli aromi del mare. Ha un dono, un’eredità che fatica ad accettare: può parlare con gli animali, può sentirne il dolore e la paura.

Annetta non è una buona forchetta (anteprima)
Libri / 14 Giugno 2021

Non tutti sanno che i disturbi alimentari coinvolgono spesso anche i bambini e che una diagnosi tardiva rappresenta un elemento di forte compromissione per il loro stato di salute futuro. Da qui, e dall’esperienza personale dell’autrice Patrizia Mazzini, nasce l’idea della casa editrice Nps Edizioni di parlare ai bambini di un problema importante utilizzando un mezzo e un linguaggio fantastico, più vicino al loro mondo: la fiaba. Esce così, su tutti gli store e in tutte le librerie, “Annetta non è una buona forchetta”, una storia divertente e che, al contempo, affronta il tema del rifiuto del cibo.

L’avventuroso Enea (recensione)
Libri / 4 Marzo 2021

Il libro parla dell’Eneide riadattata da Gianluca Agnello e illustrata da Michela Ameli (la stessa illustratrice che ha realizzato i disegni di Re Artù, il cuore e la spada). La casa editrice è La Spiga, serie arancione ed il tipo è classico.

Qualcosa di Chiara Gamberale (recensione)
Libri / 17 Febbraio 2020

Torno a parlarvi della bravissima Chiara Gamberale e del suo libro dall’enigmatico titolo Qualcosa. Un racconto senza capitoli, una storia reale e allo stesso tempo fantastica, senza nomi di persona ma con personaggi che potrebbero appartenere alla nostra esperienza di vita. Tutti noi potremmo scoprirci simile alla protagonista o agli altri personaggi.

Il club degli strani (recensione)
Libri / 11 Dicembre 2019

Ugo è un bambino balbuziente. Il suo migliore amico è dislessico e si chiama Bernardo. Vincenzo è il bullo della classe:è grande e grosso e se la prende con quelli diversi solo perché non capisce la loro diversità. Vincenzo picchia Ugo, lo deride, lo mette in ridicolo davanti all’intera classe quando parla e Ugo è distrutto e vive in solitudine il suo dramma.