Avatar 2
Cinema / 19 Novembre 2018

Il sito di Warlandia.it iniziò il suo cambiamento proprio con l’uscita del film AVATAR. Perché? E’ semplice! Il nostro sito parlava quasi esclusivamente di Warcraft 3 e World of Warcraft, ma all’uscita di questo splendido film di fantascienza le cui creature mi ricordavano moltissimo gli elfi della notte, non riuscì a trattenermi dallo scrivere alcuni articoli. Fu la nascita di un nuovo modo di concepire Warlandia.it – non più soltanto un sito su Warcraft, ma piuttosto un blog di informazione sulla narrazione in tutte le sue diverse forme, cinema compreso. Ormai da qualche giorno non si parla d’altro che della possibile uscita di un seguito Avatar 2 e persino 3. Sarebbero finite da poco le riprese e il regista Cameron, parla di 2020 e 2021 per l’uscita delle pellicole che, naturalmente, necessitano di mille piccoli ritocchi e modifiche prima di essere pronte per l’uscita sul mercato pubblico. Qualche anno fa si parlava di un possibile futuro di Avatar ambientato forse nel mare di Pandora, ma non si ebbero notizie per anni. Oggi si parla persino di Avatar 4 e 5…ma chissà se li vedremo prima di lasciare questo mondo!!!!!!  Per ora ci accontentiamo di darvi questa info e speriamo di…

Allegiant recensione del libro
Libri / 29 Agosto 2018

Siamo arrivati al volume conclusivo della trilogia dal titolo ALLEGIANT, cioè Alleanti.  Il romanzo cambia forma narrativa dalla terza alla prima persona. E’ una scelta forte perché spesso è complesso far vivere una intera storia del punto di vista personale del protagonista. La narrazione in prima persona permette al lettore di identificarsi in modo molto forte con il protagonista. L’autrice ha deciso di dare singolarmente voce ai suoi due protagonisti alternando la narrazione in prima persona da Quattro a Tris. La scelta è funzionale alla narrazione e i personaggi ci mostrano punti di vista differenti della medesima situazione: i loro contrasti emotivi, la loro fatica personale nel crescere e nel vincere paure, difficoltà e nell’accettare la crudezza del mondo in cui vivono. Beatrice e Tobias sono innamorati e imparano a vivere il loro amore in un mondo difficile. Spesso si scontrano per via della loro caparbietà. In fondo si tratta di due giovanissimi e, si sa, i giovani vivono le loro passioni in modo molto forte sia quando sono positive che quando sono negative. TRAMA Il mondo diviso in fazioni non esiste più come lo avevamo conosciuto nel primo volume DIVERGENT. La guerra degli insorti narrata in INSURGENT lo ha reso…

Insurgent recensione del libro
Libri / 13 Agosto 2018

Cercando di non rovinare la sorpresa a chi non abbia ancora letto questa bella trilogia proverò a parlarvi del secondo volume intitolato Insurgent, cioè Insorti. Nel primo romanzo, Divergent, il mondo conosciuto da Beatrice, ormai Tris, e da tutti i giovani sedicenni delle diverse fazioni, è molto cambiato. La guerra fra le fazioni è esplosa perché gli uomini non riescono mai a mantenere la pace troppo a lungo. Neanche l’invenzione delle fazioni, il suddividere i popoli per aspirazioni ha potuto rendere liberi gli umani dalla sete di potere, dal desiderio di primeggiare e dalla naturale tendenza al controllo del prossimo. Tris e Quattro sono molto cambiati, hanno dovuto combattere e soffrire, perdere persone amate e scoprire verità inaccettabili del loro mondo. In questo nuovo romanzo il mondo è devastato dalle divisioni e la sua organizzazione in fazioni implode. Gli Esclusi, da sempre al margine della società, e nel primo romanzo anche al margine della narrazione, sembrano oggi avere un ruolo fondamentale per il cambiamento definitivo della società. Nessuno può davvero essere inserito in una categoria e incasellato con un TAG come fosse un oggetto. Le persone sono complesse, lo sforzo di etichettarle è vano e la divergenza più che una…

Divergent, le fazioni – Una riflessione
Libri / 17 Luglio 2018

Mettetevi comodi e mentre leggete ascoltate qualcosa dei RAMONES…   Nel bellissimo romanzo di Veronica Roth, intitolato Divergent, l’autrice inventa una divisione formale fra la gente che ritiene di appartenere ad una fazione specifica solo per assecondare una propria inclinazione naturale alla curiosità, al coraggio, all’abnegazione, alla pace, all’onestà. Tutti coloro che non appartengono a nessuna di queste fazioni perché non superano la fase di iniziazione sono destinati all’esclusione. Apparterranno, cioè, ad un gruppo di persone SENZA FAZIONE. In realtà gli ESCLUSI costituiscono il raggruppamento più grande e molte delle persone che vengono costrette a vivere ai margini della società sono semplicemente al di sotto delle aspettative degli altri. Alcuni, in realtà, sono DIVERGENTI e, cioè, sono persone non facilmente inquadrabili e, a mio modesto parere, al di sopra della media. I personaggi scomodi vengono rimossi dalle fazioni che contano e costretti a vivere in povertà, con un senso di inadeguatezza per aver fallito la loro fase di iniziazione. Molto di questo mondo assomiglia a quello vero in cui tutti noi viviamo. Le fazioni non sono così evidenti, le regole non sono scritte, ma quante storie di esclusione, di giudizio, di imbarazzo verso il diverso possiamo raccontare? Ciascuno di noi…

Divergent recensione del libro
Libri / 5 Luglio 2018

Oggi parliamo di una trilogia scritta da Veronica Roth a cui appartengono i tre romanzi: Divergent Insurgent Allegiant Soltanto in questi giorni ho avuto il tempo di iniziare a leggere il primo romanzo. Vi confermo che ho 16 anni! Mi è piaciuto moltissimo e mi sono fatto trasportare in un mondo decisamente incredibile pagina dopo pagina. In un mondo fantastico simile al nostro l’umanità è divisa in 5 fazioni ognuna ispirata da un carisma particolare che la identifica. Le fazioni sono nate dopo che il mondo è stato devastato dalle guerre allo scopo di proteggere l’umanità. Ciascuna fazione ha dei capi e degli ideali con i quali difende il mondo: gli abneganti sono coloro che salvano il mondo dall’egoismo con la generosità. Il loro simbolo sono due mani che si stringono. gli eruditi sono coloro che pongono al centro della loro esista la conoscenza, contrapponendola all’ignoranza. Il loro simbolo è un occhio. i candidi vivono nella verità contro la menzogna. Il loro simbolo è una bilancia. gli intrepidi pongono il coraggio al centro della loro esistenza per metterlo a disposizione delle altre fazioni a difesa dalla codardia. Il loro simbolo è una fiamma. i pacifici che mettono al primo posto…

Fino alla fine della rete di R.V. Beta (recensione)
Libri / 11 Aprile 2018

Ho appena letto un racconto lungo (io direi un romanzo a tutti gli effetti) che ho ricevuto direttamente dall’autore. Si tratta di R.V. Beta di cui non conosco la reale identità. Ci siamo messi in contatto su Facebook e ho ricevuto il suo libro in formato elettrico da qualche tempo. Finalmente ho avuto modo di leggerlo e…sono rimasti piacevolmente sorpreso! Il libro lo potete trovare su Amazon facendo click su questo link Fino alla fine della rete  al prezzo di  2.99 €, ma vediamo di cosa parla. TRAMA  Daisuke è un anonimo impiegato di una multinazionale con grandi capacità tecnico informatiche, ma una vita piuttosto piatta. In rete vive sotto il nickname di Seven, ma anche in quel mondo si limita a rubare software per distribuirlo su canali illeciti. Sogna di avere dei riconoscimenti per le sue qualità, ma manca di passione e questo lo rende (sopratutto ai suoi stessi occhi) una nullità.   Yuuki è una bellissima hacker  ribelle che ha volutamente impiantato sul suo braccio un vecchio hardware anni 80 che consiste in un guanto multimediale modificato a partire da quello che si chiamava Power Glove. Con esso è in grado di connettersi fisicamente in modo rapidissimo a tutti i…

Wargames 1983
Cinema / 18 Settembre 2012

Uno dei film degli anni 80 che ha fatto innamorare milioni di persone dell’informatica. Probabilmente uno dei primi hacker della storia del cinema che passerà alla storia per aver violato il computer sbagliato. Negli USA anni 80 la paura che fa da sottofondo ad ogni storia è sempre quella della guerra mondiale nucleare. Il film inizia con una scena di una simulazione di attacco nucleare da parte dei sovietici nei confronti degli Stati Uniti. Gli addetti al controllo e all’eventuale risposta esitano e non rispondono al fuoco che, per fortuna, è soltanto simulato. I falsi attacchi sono sistematicamente avviati da un programma di studio del comportamento umano che mira a dimostrare che non è possibile affidare la difesa della Nazione a delle persone dotate di coscienza. Nasce così il progetto di far pilotare le armi nucleari in caso di attacco nemico direttamente ad un super computer: Joshua. Nel frattempo la scena si sposta in una scuola degli States dove il giovane studente David Lightman è un grande appassionato di videogames e di computer, ma un pessimo studente. David entra nei sistemi informatici della scuola e modifica i brutti voti in qualcosa di meglio, ruba videogames da quella che oggi chiameremmo…