Streghe d’Italia: Il gatto nero e Piazza Julia Carta

22 Dicembre 2021

Continuano i mini articoli sui singoli racconti tratti dalla raccolta dal titolo Streghe d’Italia pubblicato da NPS EDIZIONI.

witch eyes
witch eyes

Il gatto nero di Debora Parisi – Nel cuore della notte un uomo sveglia i benandanti del paese.

Chi sono costoro? Son nati con la camicia come si suol dire, cioè con il sacco amniotico ancora addosso. La tradizione vuole che siano persone in grado di scacciare e combattere le streghe e, più in generale, le creature del male.

Il gatto nero
Il gatto nero di Debora Parisi

L’uomo teme che una strega abbia maledetto la figlia e chiede aiuto per salvarla. Si tratta di un uomo infedele che potrebbe aver commesso l’errore di far soffrire una strega…Brunilde è una delle benandanti e vive con fatica il suo dono, ma non si sottrae ai suoi doveri.

Libro del comando, testo di magia nera
Libro del comando, testo di magia nera

Torna anche in questo racconto il Libro del Comando, che a solo sentirlo nominare mi fa rabbrividire…Debora Parisi è bravissima nell’aumentare la suspense e a tenere sospeso il lettore…un gatto nero si mostra come creatura del male. Il finale è davvero sorprendente!


Piazza Julia Carta di Luciana Volante è il racconto dell’ennesima donna accusata ingiustamente da gente invidiosa del dono che la natura aveva dato alla povera Julia, quello cioè di guarire il corpo e lo spirito di molti.

La bravissima Luciana Volante è stata ospite di Warlandia con il suo Perla di mare (libro per ragazzi!). L’autrice dimostra grande capacità di cambiare completamente stile e argomenti passando da libri per ragazzi a racconti horror con una estrema elasticità.

Perla di mare di Luciana Volante (NPS)
Perla di mare di Luciana Volante (NPS)

Un giovane impiegato di un comune sardo si reca da un suo ex professore per chiedergli un parere su una pratica inusuale.

Qualcuno vuole intitolare una piazza ad una strega del 1500 chiamata Julia Carta. Il professore è anziano, ma molto lucido e decide di raccontare al suo ex allievo la storia di questa donna.

L’invidia, l’ignoranza e i pregiudizi verso una povera donna che in cambio dei suoi servizi non chiede nulla che l’amore di Dio, sono gli ingredienti di questo racconto breve, ma molto bello.

Un commento