PRESS PLAY ON TAP: il mouse compie 50 anni

18 Novembre 2020

Sono passati 50 anni da quando è stato inventato il mouse…incredibile…e pensare che io ne farò 46 fra pochi giorni. Sono più giovane del mouse e non me ne rendevo conto!

Uno dei primi mouse in legno

I primissimi mouse erano davvero molto semplici e spartani. Il mouse ha subito molte evoluzioni sia in termini tecnologici sia in ergonomia, nel design e tanto altro…abbiamo avuto i mouse con la pallina, quelli ottici…ma la vera rivoluzione non è nell’aspetto o nella trazione, ma nell’idea in sé.

Immaginate cosa possa essere un PC senza l’ausilio di un mouse oggi. Usare Windows, Apple oppure Linux senza avere un mouse è roba da super NERD.

Mouse futuristici da gamer

In realtà la vera potenza del mouse è proprio nell’idea di immaginare un oggetto virtuale come il puntatore del mouse sullo schermo che ci permettesse di accedere ai diversi oggetti visualizzati sullo schermo come nel primissimo Windows 1.0 oppure nel sempre mitico COMMODORE 64 con il suo splendido GEOS!

GEOS su COMMODORE 64
Windows 1.0

Immaginate l’incredibile idea del volere rappresentare una freccia sullo schermo che sostituisse l’apparentemente insostituibile CURSORE di cui abbia già parlato.

Oggi qualcuno pensava di poter eliminare il vecchio buon mouse con il TOUCH SCREEN, ma in realtà non è stato così. Ci sono dispositivi come gli SMARTPHONE o i TABLET che non potrebbero esistere senza il TOUCH SCREEN, ma un computer resta pure sempre una macchina alla quale è necessario impartire comandi in qualche modo e noi abbiamo imparato a farlo con la tastiera e il mouse!

Chissà che fra altri 50 anni ci ritroveremo a parlare del TOUCH SCREEN come di una idea del passato…una roba da RETROGAME.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.