PRESS PLAY ON TAPE – 80 colonne

18 Luglio 2022
COMMODORE LOGO

Questa semplice espressione oggi ha perso di significato, ma quando eravamo ragazzi e ci affaticavamo ad imparare il BASIC, il DOS e tutti i trucchi informatici che giravano intorno a questo mondo, erano una promessa di modernità. La riflessione è semplice: lo schermo dei COMMODORE era piuttosto limitato e la larghezza in caratteri era di soli 40×25. I più moderni PC IBM compatibili (come venivano chiamati tutti i personal computer con DOS come sistema operativo) avevano schede grafiche in grado di elaborare un numero di caratteri enorme per l’epoca: 80×25 il doppio in larghezza!

Nel giorno del compleanno del mio carissimo DANIELE gli dedico un articolo RETROGAME dato che anche lui è un NERDONE appassionato!

Commodore 64 - schermata a 40 colonne
Commodore 64 – schermata a 40 colonne

I moderni PC avevano, invece, degli schermi spesso monocromatici, ma con un sacco di spazio che era comodissimo sia per programmare, sia per elaborare testi, fogli di calcolo, lavorare in generale. Vediamo un esempio che renda l’idea.

PC 80 colonne
PC 80 colonne

Oggi a noi appare un dettaglio insignificante, abituati come siamo ai nostri schermi FULL HD o 4K! Eppure in tempi non troppo remoti, quando ancora sul COMMODORE 64 bisognava digitare il comando PRESS PLAY ON TAPE per caricare un gioco dal nastro, la dimensione dello schermo era importantissima.

Nel mio caso non avevo a disposizione neanche un COMMODORE 64, ma un ben più modesto COMMODORE PLUS/4, con un linguaggio più evoluto, ma poche risorse hardware. Eppure il suo potentissimo BASIC e un articolo trafugato su un giornalino per programmatori, mi fecero venire l’idea di realizzare un programma tutto mio per editare testi simile a quello che oggi chiamiamo MICROSOFT WORD.

Con un dettaglio niente male per l’epoca…lo schermo era stato ridisegnato usando una tecnica simile a quella degli SPRITE per cui avevo ridisegnato (a mano) tutte le lettere e i simboli usando la metà dello spazio necessario ottenendo così il doppio dei caratteri sullo schermo!

Una cosa difficile? Non troppo, però bellissima e funzionale. In più realizzai pure la possibilità di salvare i file prodotti e stamparli!!!!!!! Che oggi pare OVVIO, ma non lo era affatto!

COMMODORE 80 colonne
COMMODORE 80 colonne

Ora capisco che molti diranno…”E allora???”, ma se fra i miei amici qualcuno ha faticato per avere uno schermo in grado di mostrare 80 colonne e per lui era rimasto un sogno, lui capirà.

A quanto pare non ero l’unico pazzo con questo sogno. Ho, infatti, trovato un articolo del mitico sito EDICOLA 8 BIT in cui, classificato come gioco, c’è un programma che permetteva di scrivere addirittura codice BASIC nel formato 80 colonne. Riporto di seguito il link e ringrazio l’autore del sito per il suo lavoro:

https://www.edicola8bit.com/gioco.php?id=13355

Giocare con la fantasia, guardare i lavori altrui, sforzarsi di imparare anche solo da una copertina di una rivista come realizzare un sogno sul proprio computer…queste erano le forze che muovevano la mia mente negli anni 80-90 quando ero un piccolo programmatore pazzo!

Buon divertimento a tutti!

Nessun commento

I commenti sono chiusi.