Ghostlands

17 Maggio 2009

Ghostlands: il titolo dell’ultima parte della trilogia Sunwell, che si ispira alla regione degli elfi dove si svolge la battaglia finale. 

Warcraft Book: Ghostlands


I colpi di scena si susseguono: dopo l’improvviso ritorno di Dar’khan che porta via con se Anveena, verso Quel’thalas, si scopre che la ragazza è in realtà l’essenza del pozzo solare. Raac invece è stato creato dal misterioso Borel, ed è legato ad Anveena da sempre, perché è il mezzo con cui Borel controlla la ragazza. A queste conclusioni arrivano sia Dar’khan che Jorad, che spiega a tutti come proprio Borel lo abbia salvato dalla fine, nel periodo in cui il regno di Lordaeron era allo sbando dopo il tradimento di Arthas. Mentre il paladino spiega, Raac guida la combriccola sulle tracce di Anveena. Dar’khan adesso che ha capito cosa ha nelle mani, decide di impadronirsi del potere del pozzo solare, e tradire per una seconda volta, cercando di diventare più potente di Arthas. Giunto a Quel’thalas, sulle rovine del pozzo solare si imbatte in un gruppo di Elfi, guidati da Lor’themar, che aspettavano proprio Dar’khan per vendicarsi dei tanti torti subiti: dal famoso tradimento, all’uccisione di tanti loro compagni. Si tratta proprio di questi ultimi che il mago oscuro evoca per difendersi, con successo. Nel trambusto Anveena scappa. Finalmente Borel si rivela, e le appare rivelandole il suo passato: lei in realtà è una sorta di fantasma, i suoi genitori erano solo delle illusioni che servivano a controllarla, cosi come Raac. Il suo stesso corpo è un guscio che ricopre l’essenza del pozzo. Borel scompare nel momento in cui Dar’khan ritrova Anveena.

Ghostlands

Dopo il ritorno inaspettato del mago, e la new entry Borel, c’è una nuova comparsa: il terzetto protagonista, infatti, giunti a Quel’thalas, vengono attaccati da una creatura orribile, che uccidono grazie all’arrivo di niente meno che Sylvanas Windrunner, che poi scompare subito. Lor’themar e i suoi osservano la scena, e credono di trovarsi di fronte ad un nuovo nemico. Tuttavia grazie a Tyrygosa gli elfi e il terzetto si chiariscono e si alleano nella speranza di riuscire a contrastare Dar’khan. Egli sta iniziando ad assorbire l’energia del pozzo solare, difeso dai suoi non-morti. Gli elfi tentano di aprirsi un passaggio tra le fila nemiche per riuscire a interrompere l’incantesimo, ma nonostante il ritorno in scena della banshee Windrunner, tutto sembra perduto.

Dar’khan arriva al punto di controllare Borel, e di costringerlo a rivelare la sua vera essenza: egli in realtà è Korialstasz, compagno della regina dei draghi rossi Alexstrasza. Egli ingaggia un furioso duello con Tyrygosa, ma tra tutti, è il più piccolo ad avere la meglio sul mago oscuro. Raac con i suoi misteriosi poteri libera Borel, e fa rinvenire Anveena. La ragazza, resasi conto del suo potenziale, lo sfrutta a suo vantaggio per eliminare Dar’khan, e la battaglia termina. Korialstrasz spiega come Anveena, nonostante dovesse essere un’illusione, ora è diventata un essere umano in tutto e per tutto, ed è l’unica che controlla l’energia del pozzo solare. Kalec e gli elfi decidono di rimanere a Quel’thalas per proteggerla mentre Jorad e Tyrygosa volano verso Malygos, il re dei draghi blu. Sylvanas si ritira in silenzio, promettendo di mantenere il segreto. Tutto sembra essere dunque finito nel migliore dei modi, e il libro si chiude con l’auspicio che Anveena possa diventare una nuova speranza di vita per il mondo.

Naemor

Nessun commento

I commenti sono chiusi.