Assassin’s Creed: Revelations

13 Giugno 2011

15 Novembre 2011. Ecco la data che tutti gli appassionati di Assassin’s Creed dovranno aspettare con ansia. Il quarto e probabilmente ultimo capitolo sta per arrivare, portando con se tutte le risposte alle domande avanzate da Brotherhood. Il trailer rilasciato ieri sera all’E3 dimostra che la Ubisoft ha concluso con maestria una saga che rimarrà nella storia.

Assassin’s Creed Revelations

Un Ezio Auditore vistosamente invecchiato sarà per l’ultima volta al centro della guerra tra Hashashin e Templari. Una Costantinopoli lussureggiante farà da sfondo alle gesta del noto assassino, che si farà strada verso le “rivelazione” a suon di lame celate e mille altri espedienti, ampliati e migliorati nell’ultimo capitolo.

Di certo la fantastica grafica che la casa francese di stanza a Montreal ha sviluppato sarà un’altra colonna portante del gioco; se si guarda il trailer con una certa passione, ci sembrerà di star vivendo in prima persone le reali imprese di un uomo e non il frutto dell’unione di anni e anni di lavoro di abili programmatori!

Dal trailer, poi, si capisce che Ezio non è l’unico protagonista. Seguirà, di fatto, i passi del suo antenato, Altair, che lo porteranno fin nella fortezza di Masyaf, dove anni prima il celebre assassino uccise il suo maestro, Al Mualim.
Non sappiamo ancora con precisione perché il nobile fiorentino segua le orme di Altair, né come questo sia d’aiuto a Desmond che, ricordiamoci, avrà il suo bel da fare in questo nuovo capitolo.
Le nostre conoscenze si esauriscono fino al tentato omicidio di Lucy Stillman da parte di Desmond, costretto dalla Mela a distruggere ogni distrazione alla Missione.

Ne sappiamo ben poco anche di Erudito, personaggio che compare per la prima volta inviando e-mail agli assassini nascosti a Villa Auditore e che ritroviamo nello stesso ruolo in Project Legacy, l’AC sul noto social network Facebook.
Le domande sono tante e troppe per riassumerle qui, ma di certo Revelations avrà l’arduo compito di dare risposta ad ognuna di queste e trovare la soluzione al problema più grande: la distruzione del mondo annunciata da Minerva!
Le aspettative non possono non crescere ad ogni nuovo aggiornamento da parte della Ubisoft. La saga segna un’epoca per la storia dei videogames e di certo una delusione per il suo finale sarebbe un colpo che gli appassionati non possono subire.

L’ansia sale perfino continuando a scrivere quest’articolo ed è forse arrivato il momento di chiuderlo.

Aspettiamo cari amici, aspettiamo. Non ci deluderanno, Assassin’s Creed riuscirà ad essere all’altezza delle ciclopiche aspettative fin ora lanciate dai capitoli precedenti!

TheKing

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.