Stelle e stelline

26 Aprile 2009

A noi giocatori di WoW è noto da molto: Azeroth è un bel luogo in cui rilassarsi. 
Non sorprende quindi che anche diversi personaggi trascorrano le vacanze in questo mondo fantastico. Ecco che innumerevoli star vagano nel mondo del gioco in incognito e sotto falso nome. Di seguito vi svelo la residenza di alcune celebrità. 

Blizzard gold logo

Karl Malone
Nell’ istanza Stratholme si incontra Postmaster Malown. Il nome del personaggio è un’ allusione all’ ex star del basket Karl Malone che ha ricevuto il soprannome di “Mailman” per la sua affidabilità.

Margaret Thatcher
In WoW si può anche incontrare l’ ex primo ministro britannico: con il nome di Mildred Fletcher vende l’ arte della medicina a Shattrath.

Paris Hilton
Chi passeggia incontra anche la bionda ereditaria della famosa catena di hotel. Non sorprende neanche in questo caso che la ragazza delle feste si possa trovare in WoW. Per flirtare con lei o per chiacchierare di moda si deve viaggiare verso Shattrath e cercare Haris Pilton. Il suo chihuahua Tinkerball è stato trasformato in un lupo. Il nome del fedele compagno è rimasto inalterato, non ci si deve complicare la vita più del necessario….

Cinema e televisione


La maggior fonte di riferimenti per World of Warcraft è rappresentata sicuramente da cinema e TV. Equipaggi di astronavi, killer psicotici e presentatori hanno trovato posto in questo enorme mondo fantastico.

Don King
Chi potrebbe organizzare le battaglie meglio di un autentico manager del pugilato? Lo ha pensato anche Don King, che si è diretto a Nagrand per promuovere i duelli con il nome di “King” Dond.

Fight Club
Nei quartieri di guerra di Undercity i non-morti Tyler ed Edward lasciano parlare i pugni. Nelle vicinanze assistono alla scena Marla Faulner e Chloe Curthas. Tyler, Marla e Chloe sono dei nomi dei personaggi del film di Hollywood Fight Club. In cui i protagonisti sono Brad Pitt ed Edward Norton.

Astronave Enterprise
Sembra che nel team di Blizzard ci siano veri fan di Star Treck: al capitano Kirk e ai suoi colleghi è dedicata un’intera folla di personaggi. Così a Booty Bay Chief Enginee costruisce il suo teletrasporto e si chiede segretamente se diventerà bravo come il personaggio da cui prende il nome, l’ ingeniere dell’astronave, Montgomery “Scotty” Scott. Il “team estremo” a Gnomeregan è guidato da Sprok, che con il personaggio da cui prende il nome, il vulcanico Spock, ha in comune le orecchie a punta. L’ingeniere Jhordy Lapforge lavora a Gadetzan con i metodi della prossima generazione. Si tratta senza dubbio di Geordi La Forge, l’ingeniere con il visore della nuova astronave Enterprise. Il suo teletrasporto può essere migliorato? Se dovesse capitare qualcosa è pronto l’aiuto a Stormwind. Quindi anche se Lenny “Finger” McCoy nel frattempo insegna ai rogue l’arte degli scassinatori, in lui resta sicuramente ancora una traccia del dottor Leonard “Bones” McCoy dell’astronave Enterprise.

Apocalypse Now
Nella serie di quest “Kurzen’s Mystery” in Stranglethor Vale si cerca di capire come Colonel Kurzen sia diventato demente, quando un tempo era stimato e rispetato. Nella quest “Colonel Kurzen” si deve eliminare il capo rinnegato. Lo stesso incarico viene svolto dal capitano Willard nel capolavoro di Francis Ford Coppola Apocalypse Now; il suo avversario si chiama Kurtz

Masters of the Universe
Un’intera delegazione del pianeta Eternia si trova a Shattrath, a Lower city, anche se i loro nomi modificati non ri riconoscono immediatamente. Per esempio il principe Adam è sotto il nome Adam Eternum, accanto a lui si trova la sua tigre da combattimento che nell’originale risponde al nome di Cringer. Per la maggior parte del tempo Adam discute con il suo amico Oriko, che suona simile a Orko,il mago di Maters of Unitverse. Inoltre somiglia molto a quello dell’originale.

Venerdì 13
Chi volesse riposare nelle vicinanze di Brill a Tirisfal, sul Brightwater Lake, deve fare attenzione. Citato più volte dall’istruttore di pesca, Deathguard Mort avverte i viaggiatori del fatto che nell’estate passata sono stati uccisi molti giovani da un assassino mascherato quindi si è dovuto chiudere un campo vacanze per i bambini. Forse nel regno orientale si aggira Jason del classico horror Venerdì 13? E la domanda più importante: chi diavolo arriva ad Azeroth con un elmetto da hockey sul ghiaccio?

Psyco “Mangiamo dalla mamma”
Potrebbe suonare così il detto dei due locandieri Norman e Bates. Mentre Norman serve il cibo ad Undercity, il locandiere Bates apparecchia i suoi tavoli a The Sepulcher nella Silverpine Forest. Unendo i due nomi si ottiene Norman Bates, il nome dell’ assassino del famoso film di Hitchcock, Psyco. Nel thriller del 1960 conduce un motel e porta alla sua mamma le ospiti femminili.

Snakes on a Plane
Nel film horror Snakes on a Plane, Samuel L. Jackson e il suo compagno cercano di far atterrare in sicurezza un aereo, nonostante a bordo ci sia un carico di serpenti liberi. Evidentemente il volo di linea su Nagrand ha avuto meno fortuna: osservando attentamente è evidente che gli eroi hanno fallito. Per lo meno è rimasta una biscia sul tetto dei rottami nella zona Nesingwary Safari.

Oprah Winfrey
Vi siete mai chiesti cosa fa oggi la ex moderatrice di talk show Oprah Winfrey? World of Warcraft ha la risposta. Viaggiate fino alla Hellfire Peninsula e visitate il tempio di Telhamat: la signora della TV, con il nome Ophena Windfur, conduce una locanda.

MacGyver
Come fa MacGyver a creare un pezzo del T8 con una graffetta e una gomma da masticare? Chiedeteglielo voi, poiché lo trovate a Zangarmarsh sotto il nome di Mack Diver.
Il suo mestiere? Ingegnere, naturalmente!

Gli sviluppatori


Lo sviluppo di MMORPG è un lavoro ingrato. Nella maggior parte dei casi i giocatori non riescono a vedere i ringraziamenti in cui sono indicati i nomi delle persone che hano lavorato al gioco. Non sorprende quindi che numerosi collaboratori Blizzard abbiano un monumento direttamente nel gioco.

Shane Dabiri
In WoW il produttore Shane Dabiri è immortalato varie volte. Lo si trova per esempio sotto forma del Professor Dabiri a Netherstorm, come Wing Commander Dabir’ee sulla Hellfire Peninsula o come magnate della proprietà dei Dabyrie nelle Arathi Highlands

Pat Nagle
Il progettista Pat Nagle ha un compito particolare in WoW. Nel ruolo di Nat Pagle è responsabile dell’addestramento dei giocatori alla pesca come Angler Extreme. Poiché purtroppo non tutti i giocatori prendono seriamente l’addestramento alla pesca, il poveretto potrebbe essere molto annoiato sulla sua piccola isola a Dustwallow Marsh.

Jeff Haplan
Se Shane Dabiri è immortalato dovunque, anche Jeff Kaplan ha un posto nell’ Olimpo.
Si trovano continuamente allusioni al Lead Designer del gioco e al suo passato in Everquest, che lo ha portato al lavoro in Blizzard, poiché giocava in una gilda insieme al vice di Blizzard Rob Pardo. Nel gioco si trova una “Autographed Picture of Foror & tigue” o “Tigue and Foror’s Strawberry Ice Cream”. Tigue è un’allusione al nickname di Kaplan, Tigole.

Blizzard
In WoW emerge anche Blizzard. Per trovarla è necessario dirigersi a Dustwallow Marsh e legere al contrario il nome dell’ogre Draz’Zilb.

Corso di ballo


Particolarmente amati in WoW sono i diversi balli dei personagi. Ma sapete da dove deriva la danza del vostro personaggio?

MC Hammer
Gli orchi posono essere creature scontrose, ma non quando festeggiano. La loro danza è ispirata ai video musicali della star rap MC Hammer

Michael Jackson
I night elves sono più eleganti dei rozzi orchi: effettuano noti passi di danza di Michael Jackson.

La febbre del sabato sera
Nelle serate di festa a Stormwind, sul giradischi suona la musica degli anni Settanta, oalmeno così sembra dalla danza degli uomini, ispirata al brio di John Travolta nel grande successo La febbre del sabato sera.

Britney Spears
I passi di dannza delle blood elves sono ispirati alla coreografia della pop star Britney Spears

Giochi nel gioco

Una caratteristica unisce tutti gli sviluppatori di giochi: hanno trasformato il loro hobby in una professione. Quindi non sorprende chi in WoW si trovino tante allusioni ai giochi più belli. Naturalmente ci sono anche molti vecchi titoli di Blizzard.

The Legend of Zelda
Il povero Linken a Un’Goro Crater ha ricevuto un potente colpo sulla testa e non ricorda più niente. Ma forse è colpa anche del lungo viagio. Senza dubbio Linken è un’allusione all’eroe Link del classico The Legend of Zelda. I ricordi non raffiorano solo per il cappuccio verde portato dallo gnomo, ma anche dalla spada e il boomerang che l’omino porta con sé nel gioco.

The Lost Vikings
Nel titolo di Blizzard del 1992 si accompagnano i tre vichinghi perduti Baelong, Olaf ed Erik. I tre sembrano non avere imparato niente dalle loro avventure. Nell’ istanza Uldaman si trovano nuovamente i tre vichinghi. Un’ulteriore allusione al classico “Jump & Run” è l’apertura dell’istanza. E’ necessario installare un bastone e un altro pezzo in una città in miniatura per attivare il meccanismo di apertura. Il bastone si chiama “The Shaft of Tsol”,l’altro pezzo “Gni’kiv Medallion”. I due nomi letti al contrario danno “Lost” e “Vicking”.

Warcraft3: Reign of Chaos
Segnalo velocemente un’allusione alla preistoria dei MMORPG: disattivando la musica vicino alla campana rotta nell’area di ingresso verso Undercity, nel passaggio posteriore e nella sala del trono e riducendo gli effetti sonori fino al rumore di fondo, sisentono alcuni suoi della scena del ritorno in patria di Arthas in Wc3.

Super Mario Bros
Serve un idraulico? Vai subito a Un’Goro Crater! A Marshal’s Refuge si incontrano due attaccabrighe, Larion e Muigin. Scambiando alcune lettere si ottengonoi nomi dei personaggi Mario e Luigi. Inoltre entrambi hanno gli abiti tipici degli eroi del gioco!

Danix

Nessun commento

I commenti sono chiusi.