La narrazione, un legame fra bambini e adulti
Racconti / 12 Giugno 2014

Ho una bimba di 3 anni che adora le favole proprio come il suo papà. Le ho insegnato ad ascoltarle e ad appassionarsi alla narrazione. Insieme abbiamo la bella abitudine di ascoltare un paio di favole prima di dormire. La mia piccola ha iniziato ad amare anche i libri come oggetti anche se non sa ancora leggere.

9 storie mai raccontate di Tiziano Solignani
Racconti / 29 Agosto 2013

l libro di oggi ha per titolo 9 storie mai raccontate e l’autore è Tiziano Solignani che di se stesso scrive sul proprio profilo facebook: avvocato dal volto umano e scrittore. Si tratta di una breve raccolta di nove favole più una (il perché lo scoprirete leggendo il libro). Ecco i titoli: – Il soffione d ’oro – La focaccia di luna – La pietra dei lupi – Il fischietto muto…

Impasse di Claudia Graziani
Racconti / 17 Luglio 2013

La Terra accoglie nel suo grembo le creature tutte, le plasma, le nutre della sua linfa vitale, le chiama a sé nell’ora della morte, lì nel suo polveroso e umido terriccio. Leggendo il racconto IMPASSE di Claudia Graziani non si può non rimanere colpiti sia dal linguaggio che dalle emozioni che l’autrice riesce a trasmettere in così poche pagine. Lo stile è deciso, rapido ed efficace. Sin dall’incipit si rimane colpiti dalla poeticità del linguaggio e non si può fare a meno di tornare a rileggerlo una volta completato il racconto. Il racconto è parte di una raccolta pubblicato su SKAN MAGAZINE che potete trovare online al seguente link in formato PDF: http://skanmagazine.sourceforge.net/ Lo consiglio vivamente.

Requiem – Il ritorno dei Demiurghi
Racconti / 19 Giugno 2013

Ricorderete il romanzo breve dal titolo Domine et Serva di Arianna Teso, di cui parlammo qualche anno fa. A distanza di tempo sono lieto di presentarvi un secondo racconto breve ad opera dei Demiurghi, gruppo di autori composto dalla stessa Arianna, da Bastet e Andrea. L’introduzione è di Alexia Bianchini, che non ha bisogno di presentazioni. L’opera è brevissima, ma suggestiva e come sempre curata in ogni dettaglio. Il linguaggio è molto specializzato e i personaggi sono inseriti in un contesto fantasy storico molto preciso. La copertina è un piccolo capolavoro e riassume in una sola immagine l’intera storia, il dolore e la fedeltà dei protagonisti alla propria missione. E’ opera di Andrea Tentori Montalto di cui potete ammirare altri lavori a questo indirizzo: http://www.andreatentorimontalto.com/e che è uno dei Demiurghi. Il sito del gruppo di autori è http://demiurghiracconti.blogspot.com   mentre la pagina facebook la trovate qui: https://www.facebook.com/LegioMUltima. L’ebook è disponibile su Amazon al costo di soli 0,89 €: http://www.amazon.it/Requiem-Racconti-dei-Demiurghi-ebook/dp/B00AN9NEME Il racconto è forse un po’ troppo breve, ma incoraggio a supportare gli autori che hanno talento e tanto da raccontare.

Il piacere delle storie narrate
Racconti / 18 Giugno 2013

I libri, i racconti e le storie sono tutte figlie di una madre unica: la narrazione. Nessuna storia può essere legata al supporto che la mantiene in vita. Sia che leggiate, sia che ascoltiate, sia che vediate con i vostri occhi la storia manterrà i suoi connotati, ma avrà un sapore diverso in ogni occasione e forma in cui ve la presenteranno. La narrazione orale ha una tradizione antichissima. Quale padre o madre non si sono ritrovati a raccontare una fiaba o una favola ai propri bimbi per farli addormentare? La mia esperienza di papà mi ha permesso di capire quanto importanti siano per i piccoli le storie raccontate. I bambini non sanno leggere e questo, per molti anni, li mette nella condizione forzata di ascoltare o guardare le storie proposte da altri o dalle TV in forma di cartoni animati. La loro voglia di scoprire il mondo è contagiosa e la loro infinita fantasia ci porta a tuffarci in mondi inesistenti, ma non meno reali del nostro. Un racconto non è un audiolibro, la storia cambia di continuo e si arricchisce di particolari inventati sul momento. I tempi della narrazione si adattano agli ascoltatori come i termini del linguaggio….

Racconti – Il cimitero senza lapidi e altre storie nere
Libri , Racconti / 23 Settembre 2012

Abbiamo introdotto già da qualche giorno la raccolta parlando del primo racconto che da il titolo al libro stesso. Di seguito i titoli delle storie raccolte nel volume: Il cimitero senza lapidi, Il ponte del troll, Non chiedetelo a Jack, Come vendere il Ponte di Ponti, Ottobre sulla sedia, Cavalleria, Il prezzo, Come parlare con le ragazze alle feste, Avis Soleus, Il caso dei ventiquattro merli e, infine, Istruzioni. L’introduzione è dello stesso Gaiman che spiega il suo piacere dello scrivere racconti brevi e di come essi abbiamo costituito all’inizio della sua carriera un banco di prova per imparare a terminare i propri lavori. Ogni racconto è a sé e, come dice l’autore, se uno non vi piace potete sempre trovarne un altro che vi piacerà. Personalmente sono rimasto molto colpito dal racconto Il ponte del troll. Lo consiglio a tutti.

Licantropo – Parte 2
Racconti / 15 Agosto 2012

La mattina seguente è un giorno qualsiasi e mi preparo per andare al lavoro. Mia moglie dorme ancora perché ha degli orari diversi dai miei. Mi preparo un caffè e mi propongo di andare a vedere la mia dolce metà che dorme. Lo faccio sempre prima di uscire di casa. Respira calma e tranquilla. Al lavoro è una giornata qualsiasi che, fortunatamente, passa in fretta. E’ inverno e fa buio presto. Mi ritrovo a camminare negli immensi corridoi della struttura dove lavoro da anni nel buio più completo.  Forse è l’abitudine e il fatto che conosco i luoghi, eppure ho la sensazione di avere come un quadro chiaro e illuminato di tutto quello che mi circonda. Mi muovo lungo l’ultimo corridoio e prendo le scale piuttosto che l’ascensore per risalire verso la portineria. Un rumore improvviso nel silenzio e nel buio sembra avvisarmi di qualcosa. Scatto all’improvviso e mi muovo istintivamente su un fianco evitando così un estintore dimenticato in mezzo al corridoio dagli addetti al controllo. Non so come ho potuto evitarlo, come sapessi che era proprio davanti alle mie gambe. Nel buio più completo un istinto primordiale mi avvisa e il mio corpo reagisce prima che il cervello…

Licantropo – Parte 1
Racconti / 8 Agosto 2012

Thumb, thumb – due colpi sordi e fortissimi. Il mio cuore batte come un tamburo e mi sveglio all’improvviso. Non so perché sento il bisogno di alzarmi e di andare in salone. Ho come la sensazione che ci sia troppa luce nella stanza e che, allo stesso tempo, tale luce mi sia indispensabile. Le sensazione è fortissima: la luce è dentro di me e avvolge l’intera stanza. Mi chiedo cosa sia e penso forse abbiano montato un nuovo palo della luce per strada. Mi sporgo per vedere meglio ed eccolo di nuovo: thumb. Un singolo colpo al cuore mi sale sino alla gola e mi eccita. Alzo lo sguardo e la vedo in tutto il suo sfolgorante splendore: la luna piena. Ho come una accelerazione improvvisa del battito e un bisogno di continuare a guardarla, ma il timore prende il sopravvento. Abbasso lo sguardo e cerco di convicermi che è solo impressione, che mi sto suggestionando. Il cuore però, effettivamente, rallenta il ritmo e mi sento di nuovo vuoto e non padrone di me stesso. Alzo, allora, di nuovo lo sguardo fuori dalla finestra e la vedo ancora una volta in tutta la sua splendida forza. Il mio cuore riprende…