La Llorona

10 Luglio 2013

La Llorona (colei che piange, singhiozza) è uno dei personaggi del folklore messicano. La leggenda vuole che in un’epoca imprecisata (secondo alcuni il Messico coloniale), una bellissima donna di nome Maria annegò i figli per fuggire con l’uomo che amava. Abbandonata da questi per un’altra donna, Maria, travolta dalla disperazione, si gettò nelle acque di un lago del Messico.
Quando la sua anima giunse alle porte del Paradiso, non le fu permesso di entrare, finché non avesse ritrovato le anime dei figli uccisi. Per questo motivo, lo spirito di Maria, sconvolta dalla disperazione, è costretto a vagare per tutta l’eternità sulla Terra, alla ricerca dei suoi bambini.
Si dice che la Llorona appaia la sera o la notte nei pressi dei corsi d’acqua e che rapisca bambini bellissimi o che hanno disobbedito ai genitori. La leggenda è ricordata anche per ammonire le ragazze belle e vanitose.
Secondo alcuni racconti chi vede o sente il lamento di Maria morirà presto, secondo altri Maria non è altri che donna Marina o La malinche, l’indigena che tradì il suo popolo per amore di Cortes e fu poi abbandonata.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.