Domine et Serva di Arianna Teso

24 Giugno 2011

Ho deciso di dar spazio a un libro non prettamente fantay, ma che ho particolarmente apprezzato per la sua linearità e la passione che lo pervade. L’autrice è Arianna Teso di cui parleremo presto e, mi auguro, avremo l’onore di intervistare.

Domine et Serva di Arianna Teso

Un pizzico di magia c’è, ma non è il motivo per cui lo trovate qui su warlandia.

Domine et Serva è un romanzo breve ambientato nell’antica Roma. La protogonista è un giovane donna, Aife, di circa 16 anni facente parte di un gruppo speciale dell’esercito romano composto da soldati e maghi in numero ridotto, usato per missioni segrete, in veste di divinatrix (oracolo).
La storia è ambientata nei ditorni di Augusta Taorinorum, l’odierna Torino, in era post cristiana intorno all’anno 300 D.C.

Marco Sestio Augusto è un legionario di circa 25 anni. Forte, bello e sicuro di sé come ogni cittadino romano che si rispetti. L’incontro con la giovane avviene in modo del tutto casuale mentre lei, rimasta indietro rispetto ai suoi compagni di coorte, vede da lontano la carovana di Marco Sestio Augusto e capisce che deve immediatamente nascondere il suo tascapane sotto terra. Grande è, infatti, il potenziale pericolo che venga rivelata la sua reale identità durante la missione a cui ha preso parte in veste di divinatrix.

Marco rimane paralizzato dalla bellezza mediterranea della giovane e la prende nella sua domus, in virtù della legge romana, in veste di schiava (serva). Lei si presenta sotto falsa identità con il nome di Rhea ed è così che la conosceremo lungo la narrazione. L’unica cosa che non riesce proprio a nascondere è il fatto di non essere una schiava. Naturalmente Marco non le crede ed esercita il suo diritto a prenderla con sé.

Marco è un padrone molto giusto e rispettoso dei suoi schiavi, ma è pur sempre cresciuto in una cultura in cui la distanza fra padrone e schiavo è marcata in modo indelebile. Nonostante tutto Rhea, non accetterà mai la sua condizione di schiava alla quale, peraltro, non è abituata date le sue nobili origini. Dimostrerà questa sua indipendenza in molte occasioni preparando scherzi di ogni tipo ai danni del suo padrone e mostrando sempre di avere un proprio punto di vista senza timore anche a costo di essere punita.

La sua bellezza mista a questa personalità unica faranno impazzire di desiderio Marco nei confronti della sua schiava più bella. La scoperta della sua verginità e la determinazione delle ragazza convinceranno Marco a non prenderla con la forza, ma a conquistarne il cuore piano piano. Nella cultura romana il padrone avrebbe, invece, avuto diritto di avere rapporti sessuali con i propri schiavi a prescindere dalla loro volontà. Qui si incrina il potere di Marco che si lascia coinvolgere sentimentalmente dalla sua “perla di rara bellezza”.

La storia si sviluppa proprio intorno a questo corteggiamento e alla scoperta di un mondo lontano nel tempo affascinante e in qualche modo magico.

L’amore e la passione sono il collante di questa storia che, anche se breve, ci coinvolgerà in prima persona e vi farà sognare un mondo ormai dimenticato.

Domine et Serva è parte di una serie di racconti di un gruppo di appassionati che si fanno chiamare iI Demiurghi e che scrivono racconti fantasy con ambientazione storica. Per vedere il loro sito andate qui:
http://demiurghiracconti.blogspot.com/

Per leggere le prime pagine del libro ed acquistarlo a soli 9 € andate qui:

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/narrativa/domine-serva-teso.html

Il libro è piacevole e lineare, c’è un pizzico di magia che non guasta. Lo consiglio a tutti.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.