STORIA DI WARCRAFT: la Guerra degli Antichi II

6 Settembre 2009

La Guerra degli Antichi – Parte II

Malfurion procedette con il suo piano, recandosi con Tyrande al tempio di Azshara. Li seguirono i loro fedeli e quando giunsero all’interno, videro i Quel’Dorei intenti a concludere le oscure trame della regina. L’incantesimo era quasi completo e Malfurion si gettò all’attacco coi suoi guerrieri.
Tuttavia, Azshara era stata avvisata da Illidan – che temeva di perdere i suoi poteri se il pozzo fosse stato distrutto – riguardo alle idee del fratello. Così la regina fu pronta ad opporsi con tutta se stessa sia all’attacco frontale del giovane Elfo, sia a quello alle spalle di Tyrande.

TFT – Warcraft 3 Illidan


Intanto Illidan si era recato al Pozzo ed aveva riempito alcune fiale con la sua acqua, sicuro di usufruirne in futuro.
Ma durante lo scontro tra Azshara e Malfurion, i Quel’Dorei non furono in grado di controllare il Pozzo, che implose e scatenò un incredibile catastrofe.
Infatti, si creò un’immensa valle (lunga dalle Ghostlands al Barrens) che fu subito inondata dall’acqua del mare proveniente da nord e da sud. Questo scontro diede origine al Maelstrom, l’enorme gorgo marino che si trova tra Kalimdor ed il continente di Azeroth.
La regina Azshara ed i suoi seguaci furono trascinati nelle profondità marine, trasformandosi nei futuri alleati del demone Illidan: i Naga.
Questi esseri crearono una città sommersa, Nazjatar, che divenne la loro capitale.
Questa amara sorte non toccò a Malfurion, né al suo maestro Cenarius, alla sua amata Tyrande ed a suo fratello Illidan, che verrà da lì in poi definito il Traditore.

Azuregos

Nessun commento

I commenti sono chiusi.