Fino alla fine della rete di R.V. Beta (recensione)
Libri / 11 aprile 2018

Ho appena letto un racconto lungo (io direi un romanzo a tutti gli effetti) che ho ricevuto direttamente dall’autore. Si tratta di R.V. Beta di cui non conosco la reale identità. Ci siamo messi in contatto su Facebook e ho ricevuto il suo libro in formato elettrico da qualche tempo. Finalmente ho avuto modo di leggerlo e…sono rimasti piacevolmente sorpreso! Il libro lo potete trovare su Amazon facendo click su questo link Fino alla fine della rete  al prezzo di  2.99 €, ma vediamo di cosa parla. TRAMA  Daisuke è un anonimo impiegato di una multinazionale con grandi capacità tecnico informatiche, ma una vita piuttosto piatta. In rete vive sotto il nickname di Seven, ma anche in quel mondo si limita a rubare software per distribuirlo su canali illeciti. Sogna di avere dei riconoscimenti per le sue qualità, ma manca di passione e questo lo rende (sopratutto ai suoi stessi occhi) una nullità.   Yuuki è una bellissima hacker  ribelle che ha volutamente impiantato sul suo braccio un vecchio hardware anni 80 che consiste in un guanto multimediale modificato a partire da quello che si chiamava Power Glove. Con esso è in grado di connettersi fisicamente in modo rapidissimo a tutti i…

Cosa vuoi sentirmi dire di Ivan Ficano
Libri / 19 marzo 2018

Oggi parliamo di Cosa vuoi sentirmi dire, pubblicato da I buoni cugini EDITORI. E’ il primo romanzo di Ivan Ficano (Twitter) e ho difficoltà a collocarlo in uno specifico ambito narrativo. Direi che è un libro sulle parole e sul potere che esercitano sulla vita di ciascuno di noi. Ivan ama la narrazione e percepisce la potenza delle parole fino al punto da scrivere una storia che parla di scrittura. Una storia sul potere delle parole o sull’inutilità delle stesse quando vengono private di un significato vero. I protagonisti del romanzo sono Chiara e Gigi, due innamorati che vivono una vita normale. All’inizio è tutto bellissimo, ciascuno dei due ha attenzioni particolari per il proprio compagno. Piano piano, però, sopraggiunge la noia e l’abitudine e la storia si appiattisce. Gigi inizia per gioco a chattare per conto dei suoi amici. Nel tempo, quel gioco iniziato per caso, mette in mostra la sua particolare capacità di gestire rapporti a distanza tramite le parole. Il gioco si trasforma presto in un lavoro parallelo e segreto mediante il quale Gigi si sostituisce a molte persone per scrivere e leggere le chat al posto loro. Arriva, persino, ad inventare un software che gli consenta…

Belle astute e coraggiose – Pigrotta e il mozzo misterioso. Zannette rosse. Ina dentro la grotta
Libri / 24 febbraio 2018

Mia figlia ha ricevuto in regalo questo libro da due suoi amici molto cari. Mia moglie ci ha proposto di leggerlo insieme alternandoci nella lettura. E’ stata una splendida esperienza. Leggere è come sognare, ascoltare una persona che legge per te è una delle coccole più belle che si possano ricevere…ma andiamo al libro. Si tratta di uno dei volumi della saga BELLE, ASTUTE E CORAGGIOSE di Beatrice Masini, giornalista e scrittrice. Il libro di cui parliamo ha come titolo Pigrotta e il mozzo misterioso. Zannette rosse. Ina dentro la grotta – preso dai titoli delle tre storie al suo interno. Si tratta di un bel libro per bambini illustrato con maestria da Desideria Gucciardini. Ciascuna storia ha come protagonista una bambina speciale che, con coraggio, affronta le difficoltà della vita con un sorriso. Mia figlia mi ha detto che le è molto piaciuto leggere una storia con una protagonista femminile, che il libro è ben scritto e facile da capire, che ha dei bei disegni e che è molto avvincente. Anche a noi adulti è piaciuto molto e ci sentiamo di consigliarvene la lettura. Un abbraccio a tutti.

Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo: lo scontro finale recensione
Libri / 19 febbraio 2018

Mi sono deciso a leggere l’ultimo volume dei 5 dedicati a Percy Jackson e…ho fatto bene! Anche l’ultimo libro ha una scrittura molto fluida e mi sono ritrovato a divorarlo in pochi giorni. I primi quattro li ho letti in inglese (con una certa fatica); questo l’ho letto in Italiano. La lettura nella mia lingua ha sicuramente reso tutto più semplice e meno faticoso. Si tratta del capitolo conclusivo in cui gli eroi semidei, fra cui Percy, si ritrovano a combattere ad armi impari contro il Titano Crono al posto degli dei che fino alla fine del romanzo saranno impegnati a combattere l’avanzata di Tifone, secondo in potenza fra i titani solamente a Crono. Le forze in gioco sono enormi, ma gli dei dell’Olimpo faticano a capire che se Zeus, Poseidone e Ade unissero le forze sarebbero forti a sufficienza per combattere contro i Titani. Percy proverà in ogni modo a convincerli, ma ciascuno resterà a combattere a casa propria. Crono in persona si abbatterà contro la città di New York nel corpo di Luke, affiancato da moltissimi mostri e semidei traditori che hanno rinnegato la loro relazione con gli dei a causa della pochissima attenzione nei loro confronti da…

Storia di una gabbianella e il gatto che le insegnò a volare al teatro
Libri / 14 febbraio 2018

Domenica scorsa abbiamo portato nostra figlia di quasi 7 anni al teatro a vedere la rappresentazione di La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare tratto dal romanzo di Luis Sepulveda. Il teatro è il Nino Manfredi di Ostia e la rappresentazione era adattata al pubblico di bambini che affollava la sala. Gli attori sono stati bravissimi e ci hanno emozionato con la loro capacità di impersonare i protagonisti di questa splendida storia di amore e di capacità di capire e apprezzare le diversità. Lo spettacolo è stato molto coinvolgente ed emozionante. Le musiche, la giusta dimensione della sala, la capacità di comunicazione degli attori hanno reso possibile la magia della comunicazione fra gli attori sul palco e noi in sala. Impersonando gli animali gli attori si muovevano a quattro zampe ed erano anche per questo motivo più vicini ai bambini. Mia figlia ha riso moltissimo, si è rattristata quando è morta la madre di Fortunata e ha vissuto una meravigliosa ora di magia. Ci sono innumerevoli storie da raccontare e migliaia di forme bellissime per farlo. Il teatro è sicuramente una di queste. Abbiamo anche visto il cartone animato in cui il gatto Zorba ha la voce…

JOEY McCLEANNAN 22 enne australiano suona con i Foo Fighters Monkey Wrench
Musica / 31 gennaio 2018

I fantastici FOO FIGHTERS stupiscono sempre per la loro apertura ai fans. Durante uno degli ultimi concerti in Australia il mitico Dave Grohl ha visto un ragazzo che chiedeva di farlo salire a suonare sul palco e lo ha invitato cedendogli persino la sua preziosa chitarra – “Non graffiarmela, mi raccomando!” Il ragazzo si chiama JOEY McCLEANNAN e viene da Everton Hills ed è rimasto folgorato dall’esperienza.  La generosità dei Foo Fighters e la loro apertura ai fans è una caratteristica umana che li rende unici. Pensate a che emozione suonare con i tuoi idoli una canzone potente come Monkey Wrench davanti a più di 40.000 persone con una amplificazione pazzesca e la band alle tue spalle, Dave che canta per te e ti incita! Joey è stato bravissimo sia nell’esecuzione, sia con la sua spensieratezza. Era a suo agio sul palco come una vera rock star! Grandissimi FOOs…guardate il video e ditemi se JOEY non è un mitico  

Essere parte di una band
Musica / 30 gennaio 2018

Ci sono molti modi di fare musica. Si inizia da soli con una chitarra in prestito, un vecchio pianoforte o cantando le canzoni che si amano con la radio di sottofondo. All’inizio si teme sempre il confronto sia con chi ci ascolta sia con chi già suona da tempo e potrebbe giudicarci. Per questo motivo spesso si rifugge il confronto, fino a che l’esigenza di condivisione vera diventa irrefrenabile e si inizia a suonare davanti ad altri oppure INSIEME ad altre persone. Dopo aver vissuto quest’ultima esperienza il mio modo di suonare è radicalmente cambiato. Non tecnicamente, ma nello spirito. Non ho più concepito la musica come una cosa fa dare da solo da quando ho avuto la fortuna di suonare insieme al mio amico Dino per la prima volta. Il rock è così: è un modo di sentire la musica e di condividerla. Eravamo molto giovani e inesperti, ma sentire le due chitarre che si univano in una melodia nuova è stato come accendere una luce nella mia vita e mi sono detto che non avrei potuto essere mai più felice senza quel tipo di esperienza. Essere parte di una band è così. SI inizia per caso con un…

Il guardiano delle quattro spade. La regina degli elementi di Lidia Gentile – Recensione
Libri / 25 gennaio 2018

Qualche tempo fa sono stato contattato dalla giovane autrice Lidia Gentile (https://www.facebook.com/profile.php?id=100009357179088). Ho avuto l’occasione di leggere e recensire per voi il suo primo romanzo dal titolo: Il guardiano delle quattro spade – La regina degli elementi. Il guardiano delle quattro spade. La regina degli elementiSi tratta di una saga composta da sette libri autoconclusivi edita da Sunskellion edizioni (https://www.facebook.com/sunskellion/).   Per approfondimenti potete leggere la pagina dedicata alla trilogia su Facebook all’indiriizzo https://www.facebook.com/Il.Guardiano.delle.Quattro.Spade/ oppure sul blog specifico della saga all’indirizzo https://ilguardianodellequattrospade.wordpress.com/ dove potete trovare schede sui personaggi con illustrazioni realizzate dalla stessa autrice.   Il romanzo è stato scritto negli anni e l’autrice ne ha iniziato la stesura quando era poco più che undicenne. E’ rivolto ad un pubblico giovane e usa un linguaggio adeguato ai propri lettori.   LA REGINA DEGLI ELEMENTI   La magia degli elementi è governata dai regnanti degli elementi. I poteri della terra, dell’aria, dell’acqua e del fuoco sono in equilibrio grazie all’esistenza dei re che governano ciascun regno, ma la pace è in pericolo. I terribili Jyodys vengono liberati dalla loro prigione magica e iniziano a tramare contro i regni al solo scopo di prendere il potere anche a costo di distruggere tutto…

EDHEL – Fantasy italiano al cinema dal 25 gennaio 2018
Cinema / 23 gennaio 2018

Edhel è un film del giovane registra Marco Renda ed è stato presentato al Giffoni Film Festival – EDHEL Edhel è una ragazzina con le orecchie a punta che, crescendo, diventa consapevole della sua diversità e ne soffre. Il personaggio principale è interpretato da Gaia Forte che al momento delle riprese aveva poco più di dieci anni. Il film è stato girato in meno di 20 giorni e promette molto bene a giudicare dal trailer che vi mostro di seguito. Il film non è soltanto un fantasy italiano, ma affronta con coraggio la questione del bullismo e ambienta un problema di diversità nelle nostre periferie fra Napoli e Roma. EDHEL (letteralmente ELFO nella lingua elfica inventata da Tolkien di cui trovate un compendio alla fine del libro Il Signore degli Anelli) è una ragazzina elfo che imparerà a conoscersi e accettarsi. Voglio proprio vederlo!!!!!  

Due chiacchere fra chitarristi – Tecnica vs passione
Musica / 17 gennaio 2018

A dicembre 2017 ho avuto modo di parlare Davide chitarrista della band degli Iridyum (https://www.facebook.com/Iridyum-37397434262) di Palermo che, fra le altre cose, è un caro amico. Lui è un grande appassionato, ma soprattutto e un chitarrista metal dedito alla tecnica. Ovviamente se chiedete a lui il suo punto di forza non è la tecnica, ma in realtà è bravissimo. Suono la chitarra dal 1990, ma la mia tecnica non è per nulla evoluta. Certo dopo tanti anni ho migliorato parecchio su diversi fronti, ma non posso dirmi un chitarrista tecnico. Per questo motivo ho dovuto trovare un motivo per continuare a definirmi un chitarrista seppur a livello amatoriale. Ho trovato come sempre la risposta nella mia enorme passione. La passione può soppiantare la tecnica? Non sempre…però ha una importanza fondamentale nell’esperienza musicale. Secondo Davide se non hai almeno un livello tecnico minimo non puoi fare musica. Ovviamente quando lui pensa al livello minimo è molto diverso da quello che intendo io. Ognuno ha le sue soglie e il suo modo di percepirsi. Io ascolto un mucchio di cose, ma sono innamorato di musica semplice e in particolare amo i Foo Fighters. Loro affondano la loro storia nel punk rock e,…