La narrazione, un legame fra bambini e adulti
Racconti / 12 Giugno 2014

Ho una bimba di 3 anni che adora le favole proprio come il suo papà. Le ho insegnato ad ascoltarle e ad appassionarsi alla narrazione. Insieme abbiamo la bella abitudine di ascoltare un paio di favole prima di dormire. La mia piccola ha iniziato ad amare anche i libri come oggetti anche se non sa ancora leggere. Ovviamente il suo modo di approcciare un libro è piuttosto fisico. Lei li identifica con “quello grande rosa” oppure “quello tutto azzurro piccoletto”, però ha coscienza di cosa sia un libro: un meraviglioso mezzo per conservare fiumi di parole che vengono fuori quando sono presi in mano da un adulto che possiede il potere di leggerli. I libri, però, non sono tutti uguali e i bambini pensano che ogni libro che si rispetti debba necessariamente essere corredato da immagini colorate che ne accompagnino la narrazione. Quando è capitato di far vedere alla mia bimba che i libri non sono tutti come i suoi ne è rimasta colpita. Immagino che nella sua testolina si sia chiesta come facessi a leggere la storia senza alcuna immagine il suo papino. I libri sono oggetti meravigliosi, ma a mio parere il bello di un libro è il…