Anteprima – La custode dei sogni

“Dentro una vecchia scatola Matilda ha conservato gli innumerevoli appunti e disegni di una storia immaginata da bambina, confinandola poi sopra l’armadio quando, ormai quindicenne, decide che è tempo di crescere.

Non sa che presto dovrà riaprirla, perché quando Sand infrangerà il tabù che vieta ad ogni sogno cosciente di interagire con il proprio creatore, nulla sarà più come prima.

Tra paesaggi surreali, paradossi di un’altra realtà, un’armata di mastini e il rischio del collasso del mondo che raccoglie il pensiero umano, questa nuova saga fantasy introduce creature che esistono da sempre, ma che nessuno aveva mai incontrato prima: i Sogni e gli Incubi.”

Incontro con l’autrice Nicoletta Torregrossa

 Ancora una volta ho avuto la fortuna di incontrare una giovane palermitana talentuosa: Nicoletta Torregrossa. Scrittrice e ottima illustratrice mi ha donato una copia del suo primo romanzo dal titolo La custode dei sogni: le essenze.

Nicoletta ha pubblicato con ELPIS una giovane realtà editoriale di Palermo che ha creduto in lei. Claudia Sabella, l’editor di Nicoletta, mi ha informato che il 27 dicembre 2014 ci sarebbe stato un incontro con l’autrice presso la libreria Macaione di Palermo.

Incontro con l'autrice Nicoletta Torregrossa in libreria
Incontro con l’autrice Nicoletta Torregrossa presso la libreria Macaione

Sarà che in questo momento l’argomento sogni mi appassiona, sarà che la ragazza è di Palermo (ed io sono di parte…), ma non ho saputo resistere alla tentazione di andarla a conoscere di persona.

Nicoletta è una ragazza molto gentile e disponibile. Mi ha mostrato il suo manoscritto, innumerevoli bozze, disegni, illustrazioni e annotazioni da lei prese nel corso degli anni e mi ha raccontato di come i suoi personaggi la venissero a trovare per chiederle insistentemente di venir fuori dalla sua testa per prendedere vita sulla carta.

Incontro con l'autrice Nicoletta Torregrossa - Appunti per la stesura del romanzo
Incontro con l’autrice Nicoletta Torregrossa – Appunti per la stesura del romanzo

Ha uno stile veloce e una scrittura scorrevole ed è bravissima a disegnare. Mi ricorda proprio qualcuno…no? Alessia Fiorentino !!!!! E infatti si conoscono…ma questa è un’altra storia…

 

Nicoletta mi ha raccontato di quanto sia stata supportata dalla famiglia e dagli amici che hanno creduto in lei. Ancora una volta la nascita di un libro è opera di una persona, ma anche di tanti altri che in vario modo ne hanno reso possibile la pubblicazione. Mi ha anche confessato che il padre si è commosso nel vederla presentare il suo primo romanzo!

Qualche curiosità su La custode dei sogni? Un amico di Nicoletta ha letto il libro e ha composto per lei una bellissima musica ispirata al romanzo. A breve, speriamo, dovrebbe essere usata per un book trailer a cui stanno lavorando. Ho iniziato da poco a leggerlo e scorre benissimo…a breve la recensione!

Il pescatore di sogni di Jacopo Ratini

Carissimi amici di warlandia.it buon 2015 a tutti!

Oggi vi voglio suggerire di ascoltare, vedere e raccontare una fiaba bellissima che ho trovato su youtube scritta e realizzata da Jacopo Ratini: Il pescatore di sogni. E’ una storia dolcissima accompagnata da una musica meravigliosa suonata al pianoforte che ci condurrà nel mondo della fantasia.

Il pescatore di sogni è un uomo buono che pesca sogni per il Sonno in un lago per metà azzurro e per metà nero. Nella parte azzurra si pescano i sogni, mentre nell’altra metà gli incubi. Il pescatore di incubi è un uomo crudele e spietato, acerrimo nemico del buon pescatore di sogni.

Di mezzo c’è un amore non corrisposto per il buon pescatore nei confronti di una fanciulla con il potere di guarire dall’odio le bestie feroci baciandole sul muso.

 

donna-bacia-animali
donna-bacia-animali

Non voglio rovinarvi la storia, ma vi invito a vedere il filmato, poi riascoltarlo al buio con gli occhi chiusi per gustarvelo meglio. A mia figlia di tre anni e mezzo piace da morire e anche a me. E’ diventata la nostra fiaba della buona notte.

La consiglio a tutti.

Un enorme grazie all’autore Jacopo Ratini, giovane cantautore e scrittore romano il cui blog è http://jacoporatini.wordpress.com/

 

Bonnacon

Il bonnacon o bonasus nei bestiari medievali è un animale fantastico metà toro, metà bisonte. Ha una criniera di cavallo e le corna rivolte all’indietro. Di solito è rappresentato di colore blu, rosso o marrone. La sua particolarità è di fuggire davanti ai cacciatori, lasciando dietro di sè una scia di escrementi corrosivi, lunga fino a 600 metri.

Mi scuso con i lettori della rubrica delle “Creature fantastiche” per la sua improvvisa sospensione. Purtroppo la crisi economica ha travolto la mia famiglia e non ho più molto tempo per pubblicare nuovi articoli. Speriamo che nel 2015 le cose cambino. Buon anno a tutti!!

Buone Feste 2014

Cari amici di warlandia.it eccoci arrivati a Natale 2014!

Ancora un anno insieme. Un anno di libri, passione, lavoro e molto altro ancora. Le idee non mancano per il prossimo futuro e mi auguro di trovare il tempo e le energie per portare avanti il progetto warlandia.it con l’entusiasmo dei primi anni.

Ringrazio sempre tutti i miei amici e sostenitori che mi incoraggiano a non mollare, mi danno idee e mi fanno ridere con le loro trovate. Ricordo ancora i tempi andati e ogni tanto ne sorrido insieme a qualche amico storico di warlandia.

Auguro a tutti che le feste di questo 2014 siano belle per tutti. So che in ogni casa ci sono eventi belli e brutti, che non sarà un bel Natale per tutti, ma io voglio augurarvi di cuore che lo sia comunque. Che possiate trovare l’affetto dei cari e stare insieme a chi vi vuole davvero bene.

Un abbraccio speciale a tutti.

Napo Natale

Cenerentola 2015

Le fiabe hanno sempre un ruolo speciale nella crescita di un bambino. Cenerentola è una delle più belle che siano mai state scritte. La storia è semplice, ma bellissima.

Una bambina perde i genitori e resta con la matrigna e due sorellastre che le rendono la vita impossibile. Il fato le verrà incontro nei panni della fata madrina che le darà l’occasione della sua vita per incontrare il principe che la farà innamorare e che si innamorerà di lei dandole la speranza di riscatto.

Il nuovo film della Disney sembra bellissimo a giudicare dal trailer e sembra destinato non solo ai piccoli, ma anche ai loro genitori!

Il cast è di tutto rispetto e spero che il film sia all’altezza del trailer che a volte inganna.

La bellissima venticinquenne Lily James sarà Cenerentola, Helena Bonam Carter la fatina, Cate Blanchett è la matriga (!!!!), Richard Madden è il principe azzurro!

Anche se in inglese gustiamoci insieme il trailer ufficiale

 

Napoleonardo 1974-2014

Non pensavo che arrivassero sul serio!

40 anni! Una breve storia piena di dettagli!

Ero indeciso se essere felice o depresso, ma ho optato per la felicità. Avevo pensato di diventare adulto, ma è una impresa impossibile per me. Rubando una battuta mi dico da solo: “Non preoccuparti non hai 40 anni, ma 16 con 24 di esperienza!

Grazie a tutti per questi miei primi 40 anni e come dice un mio collega ai più giovani: “Io ci sono arrivato…e tu?” ahahaha!

Ringrazio tutti coloro che mi hanno voluto bene, quelli che mi hanno voluto male e mi hanno fatto incazzare un pochetto così da farmi diventare un vecchio acido e senza cistifellea, quelli che mi conoscono e sopportano da 40 lunghi anni, quelli che mi conoscono da poco e quelli che non mi hanno mai visto ma sempre supportato tramite il web.

Un abbraccio a tutti e uno speciale a mia moglie e mia figlia!

Scegli me – Deborah Desire

Trama

La bellissima Innocenza incontra ad un matrimonio un suo ex compagno di scuola: Andrea. Il ragazzo è bellissimo come è sempre stato: alto, fisico statuario, ricco e intelligente. Perfetto direbbe qualsiasi donna, no? Ma Andrea nasconde un segreto terribile che potrebbe compromettere il suo futuro di manager dell’azienda di famiglia. Il rischio non è tanto per il suo patrimonio personale, ma quanto piuttosto per la gente che lavora per loro.
La storica antipatia fra i due ragazzi si incrina quando Andrea bacia Innocenza davanti ai suoi genitori mettendola in imbarazzo, ma aprendo un nuovo capitolo nella loro storia.
Perché per quel ragazzo così arrogante sceglie proprio lei? Quali secondi fini nasconde? In un susseguirsi di eventi, incontri e scontri il romanzo vi divertirà e vi farà anche riflettere.

Ancora una volta Deborah Desire è ospite del nostro Warlandia.it con il suo romanzo “Scegli me” disponibile in formato ePUB su Amazon a un prezzo di circa 2 €.

Il romanzo è come sempre veloce e ritmato sin dalle prime pagine. I personaggi simpatici, bellissimi e forse per questo un po irreali.
Si legge in un fiato! Peccato un po per il finale che avrebbe potuto essere gestito meglio.

Di romanzo in romanzo la brava Deborah dimostra di crescere come scrittrice e donna. Dimostra intelligenza e capacità non comuni nell’affrontare temi di varia natura nei suoi libri così diversi fra loro. Sono felice di averla fra gli scrittori amici con cui condivido la passione per i libri.

Retrogame o retroplayer?

Lo so che pare vecchiume se paragonato con i giochi di oggi, ma io questo sono: VECCHIO! A quasi 40 anni suonati mi ritrovo ancora a giocare online con amici vecchi e nuovi e a sentirmi chiedere di entrare in un CLAN francese.

Effettivamente con un nick come Napoleonardo dove pensate mi potessi collocare per qualche tempo? Così dopo vicissitudini di ogni tipo e passaggi di clan in clan, ieri mi sento wispare da un certo ACTARUZ (amico di vecchia data) che mi chiede se voglio entrare nel suo clan! Il clan in questione si chiama JUST!

Ho pensato: “Ecco facciamo contento questo dodicenne!”. Poi mi sono sentito subito in dovere di spiegargli che, però, io non sono un ragazzino, che ho 40 anni a giorni e che giocherò pochissimo per via degli impegni di un adulto. Lui che mi risponde? – “Ahaha no problem, man I am 38!”

Grazio a Dio un vecchietto come me…così comincia questa nuova avventura francese che per uno che all’inizio si rifiutava di entrare in un qualsiasi clan è un bel passo avanti.

Ragnarok – La maschera e la spada – Recensione

Oggi parliamo del secondo volume della trilogia dal titolo La maschera e la spada di Alberto De Stefano.

Come già il precedente anche in questo libro non mancano avventura, amore, personaggi ben strutturati, tradimenti e creature mitologiche.

De Stefano mostra una vera passione per il mondo della mitologia norrena dal quale estrae come un mago dal cilindro personaggi di ogni tipo, creature favolose e terribili utilizzandole al momento giusto per creare atmosfere incantate e combattimenti epici.

Dopo gli anni di Wastaran il mondo di Falastur è stato ricostruito: Darhalin e Argail sono divenuti l’una la compagna dell’altro e hanno due figli. Shivan, re di Ecotul, ha mantenuto il suo potere grazie alla Maschera degli Inganni, ma è soggiogato dal suo potere e minacciato dal filatterio che contiene l’essenza vitale del mago oscuro in essa contenuto.

Il romanzo narra del mago rinnegato da Ort che ha fatto della magia oscura la sua via: Shamak. Egli brama il potere e la conoscenza e pianifica di rubare all’Yggdrasil, albero della vita, la sua stessa essenza magica.

Da qui iniziano una serie di mutazioni del mondo che avverte la progressiva distruzione dell’equilibrio magico fra i nove mondi paralleli di cui è parte. Creature ritenute mitologiche si aggirano nei boschi portando morte e distruzione.

Senza il potere magico dell’Yggdrasil il mondo rischia di essere sconvolto: il piano di Shamak è di rubare la sua magia e distruggere gli dei per dare il via all’era degli uomini in cui egli stesso sarà il Signore assoluto.

Ancora una volta le Norne proveranno a tessere la tela del destino usando gli uomini per difendere il mondo stesso. Argail e Darhalin rischiano di perdere uno dei figli e l’unico modo per salvarlo è quello di curare l’Yggdrasil. La maschera e la spada saranno nuovamente indispensabili oggetti nelle mani di Argail, ma riprenderle non sarà semplice.

La storia è narrata con maestria e vi catturerà sino all’ultima pagina. Il cambiamento dei personaggi è una delle cose più riuscite del romanzo: tradimenti, atti di umanità e coraggio saranno il collante perfetto ad un fantasy di tutto rispetto.

Buon Halloween 2014 a tutti

Carissimi amici di warlandia,

eccoci alla festa di Halloween, una tradizione molto antica che affonda le sue radici nella cultura celtica e che oggi ha preso piede in tutto il mondo. Qualcuno storce il naso, ma bisogna tenere in conto i cambiamenti del nostro modo sempre più globalizzato (come è di moda dire oggi) e senza frontiere grazie ad Internet.

La festa è comunque una bella occasione per divertirsi insieme ai nostri piccoli e a godere di un momento di magia insieme.

So bene che ci sono altre facce della festa di Halloween che potrebbero non piacere e che ad alcuni non vada a genio, ma per coloro che si avvicinano alla conoscenza di mondi diversi e che amano la magia e la fantasia…buon Halloween 2014 a tutti.

Dolcetto o scherzetto???