Arcieri medievali a Todi
News / 17 gennaio 2018

Todi la città degli arcieri In novembre si è svolta e si svolge ormai da qualche anno una bellissima manifestazione storico culturale in cui si mescolano tradizione, storia, cibo e sport. Si tratta di una giornata in cui la città si veste si splendidi abiti evocativi di un periodo storico ormai lontano e le piazze vengono trasformate in luoghi di incontro dove giocare con giocattoli di legno, assaggiare dolci tipici e assistere ad un bellissima gara di arco storico organizzata dal FITAST (Federazione Italiana Tiro Arco Storico Tradizionale). Ho avuto la fortuna di essere a Todi in quei giorni per partecipare all’evento come spettatore. E’ stato bellissimo vedere tutte quelle persone innamorate del tiro con l’arco esibirsi in una gara fra rioni con dei bellissimi archi tradizionali. Sono stato particolarmente colpito da un uomo che si fa chiamare (durante la manifestazione) ‘O Sarracino perché di chiare origini somale anche se nato e cresciuto a Todi.   Il simpatico arciere ha, come molti altri, una personalissima uniforme con le sue iniziali su molti oggetti e una faccia molto simpatica. Gli ho spiegato che cosa fosse Warlandia.it in due parole e lui ha acconsentito a farsi fotografare per un mini servizio che…

Parliamo di musica su Warlandia.it
Musica / 16 gennaio 2018

Come fai a non amare la musica? Non è possibile! Quando ascolto la musica il mio cuore batte a ritmo del rullante, quando suono o canto un’emozione che non so descrivere mi rapisce e mi trasporta in un mondo tutto mio. Per queste semplici ragioni ho deciso di aprire una sezione di Warlandia.it sulla musica dove parlare di tutto quello che mi piace sulla musica. Dalle canzoni che ascolto, alla mia piccola esperienza di musicista autodidatta a mille altri aspetti che vorrei raccontarvi. Ho sempre ascoltato musica (chi non lo fa?), ma intorno ai sedici anni ho avuto il mio primo incontro con la chitarra e tutto è cambiato. Ho iniziato ad ascoltarla in modo selettivo, cercando di imparare più possibile, copiando da chi era più bravo di me e coltivando la mia passione in un modo diverso. Ai miei tempi non c’era Internet e per avere un disco o te lo compravi in vinile (bellissimi) oppure in nastro. Sono talmente giovane che non c’erano neanche i CD che arrivarono qualche annetto dopo. Le canzoni potevi copiarle da un amico chiedendogli in prestito il disco o il nastro (spesso già una copia a sua volta). Potevi registrarle dalla radio e…

Buone feste 2017
News / 18 dicembre 2017

Carissimi amici, auguro a tutti buone feste di vero cuore. Il Natale si avvicina e offrirà una breve occasione per passare del tempo con le persone care. Sarà un momento di pausa in un mare di impegni di lavoro. Qualcuno resterà al lavoro, altri partiranno, qualcuno avrà delle giornate magnifiche e qualcuno dei giorni normali o persino noiosi. Tutto dipenderà da come affronteremo il tempo a nostra disposizione. Godetevi le famiglie, gli amici, i dolci o quello che la vita ci offrirà. Buon Natale e buone feste a tutti.  

Napoleonardo 43
News / 1 dicembre 2017

Ciao a tutti, un po di auto celebrazione non fa mai male…ehehe…dai mi faccio gli auguri di buon compleanno e basta. Un mini articolo solo per dirvi che sono ancora qui e con un mucchio di idee. Passano gli anni, gli amici veri restano, le persone care mi cercano, mi supportano e mi ascoltano, mi parlano dei loro guai, ci divertiamo insieme. 43 anni…ancora non tanti, ma neanche troppo pochi. Quest’anno sarà speciale come tutti gli altri e ho voglia di vivere al meglio. Per cui rimanete sintonizzati su RADIO WARLANDIA e aprite bene le orecchie…che ho intenzione di blaterare ancora a lungo. Lunga vita al generale…diceva un mio amico e compagno di avventure quando giocavamo insieme a Warcraft 3!!!!

Tutto quello che non ho – Recensione e intervista a Mattia Zadra
Libri / 30 novembre 2017

Ricorderete il giovane autore Mattia Zadra che fu ospite di Warlandia.it qualche anno fa con il suo romanzo dal titolo Vedere (http://www.warlandia.it/magazine/index.php/2011/09/vedere-di-mattia-zadra/) ci fece riflettere sorridendo.   A distanza di tempo Mattia si è aperto alla poesia con il suo Souvenir (http://www.warlandia.it/blog/index.php/2014/05/souvenir-unaltrobukowskiwannabe/) e, infine, con l’ultima raccolta di poesie dal titolo Tutto quello che non ho.   L’esperienza mi insegna che non sempre i libri sono come ce li aspettiamo, esattamente come le persone. Quest’ultima raccolta di poesie è molto diversa dalla prima e mi ha lasciato perplesso, ma ho voluto parlarne direttamente con Mattia. Ecco perché questo articolo a metà fra una recensione e un’intervista. Napo: C’è una chiara volontà di non rispettare le regole, qualche parolaccia di troppo, ma nel complesso, ho trovato ancora una volta un filo conduttore. L’autore ci parla dell’abbandono, del dolore della perdita. Ciao Mattia, vuoi aggiungere qualcosa? MZ: Ciao Napo! Beh, aggiungerei un piccolo particolare che può sembrare folle. Come dicevi tu in “Tutto quello che non ho” si parla dell’abbandono, del dolore della perdita, eppure è un libro che fa sorridere. Questi temi che di solito sono considerati pesanti vengono trattati con ironia e spontaneità, addolcendo un poco la pillola.   Napo:…

Warlandia Magazine
News / 23 novembre 2017

E’ quasi finito il 2017 e ci sono state tante novità nella mia vita. Warlandia è come una vecchia compagna di viaggio che non mi abbandona mai, ma che comincia ad aver bisogno di nuova linfa. Cerco collaboratori, scrittori, poeti, musicisti, gente che ha voglia di uno spazio sul web dove esprimersi nella sua forma di narrazione preferita. La narrazione ha molte forme, trova la tua  Negli ultimi anni ho ripreso con una passione incredibile a suonare la chitarra e a mettere insieme persone che, persino a distanza, riescono a fare insieme a me musica. Internet viene spesso sottostimato o sovrastimato. Si tratta di un mezzo tecnologico dalle grandi possibilità, ma la sua grandissima forza consiste proprio nel permettere a tutti, anche a grandi distanza, di lavorare insieme sulle proprie passioni. Da circa due anni ormai, ho ricominciato a sognare di potere produrre musica insieme ai miei amici che vivono a Palermo. Il sogno si è tradotto in realtà e abbiamo fondato una BAND A DISTANZA come la chiamiamo noi.  Ci chiamiamo BACKTRACK e abbiamo completato quasi 10 brani in 2 anni e…credetemi…a distanza non è facile. Tutto questo soltanto per dirvi che continuo a sognare e ho voglia di…

La ragazza drago 2: L’albero di Idhunn (recensione)
Libri / 9 ottobre 2017

Il volume numero 2 de La ragazza drago è intitolato L’albero di Idhunn rubando il nome alla mitologia del nord europa. Anche in questo volume l’avventura non manca. Le giovanissime Sofia e Lidya dovranno affrontare le loro paure, scontrandosi e combattendo contro gli emissari del mostruoso Nidhoggr, la viverna. Ancora una volta dovranno andare alla ricerca di uno dei frutti dell’Albero del Mondo. Con un flashback introduttivo l’autrice ci riporta al tempo in cui i draghi combattevano in prima persona contro le viverne per introdurre un nuovo personaggio. Si tratta del drago Eltanin, ricordato come il traditore. Eltanin aveva deciso di combattere contro i suoi stessi amici draghi al fianco delle viverne per soddisfare la sua brama di potere. Nidhoggr gli aveva promesso poteri senza confini, ma in realtà aveva deciso sin da allora di usarlo. Eltanin si incarna in Fabio, un ragazzo intorno ai 15 anni che ha un passato difficile come tutti gli altri e che non ha facilità nei rapporti interpersonali. La sua rabbia e la sua sete di rivalsa lo renderanno ancora una volta una facile preda. Per la prima volta, però, Nidhoggr acconsente a che lui mantenga una personalità anche nella condizione di assoggettato. Sofia lo incontra per caso e,…

La ragazza drago 1 – L’eredità di Thuban (recensione)
Libri / 28 settembre 2017

Con una certa nostalgia mi sono avvicinato nuovamente a i romanzi di Licia Trosi. Sono andato indietro fino a ritrovare La ragazza drago. Il libro di cui vi parlo oggi è il primo volume della saga dal titolo L’eredità di Thuban.   Come ogni libro di Licia Troisi anche questo è scritto benissimo e li legge in poco tempo. La nostra Licia è davvero brava e anche se la saga viene catalogata fra i romanzi per ragazzi, il vostro giovanotto lo ha trovato piacevole a quasi 43 anni!   TRAMA   Il romanzo inizia con uno scontro fra il potente drago Thuban e l’orribile viverna Nidhoggr. Il primo incarna il bene e la luce, la seconda il male e l’oscurità. La battaglia fra i draghi e le viverne è terribile e vede morire tutti i draghi. Con il suo potere magico Thuban intrappola la bestia immonda poco prima di morire. Le anime dei draghi si uniscono ai corpi degli umani loro amici e in essi e nei loro discendenti continuano a vivere. Questa nuova razza viene chiamata i Draconiani.   Sofia è una ragazzina di 13 anni che vive in un orfanotrofio di Roma. Non ha molti contatti con l’esterno…

Storie di Natale – (Sellerio) recensione
Libri / 21 settembre 2017

Storie di Natale è una raccolta di sette racconti di altrettanti autori diversi. Edito da Sellerio e pubblicato nel 2016. Il libro si apre con un bellissimo racconto di Andrea Camilleri dal titolo I quattro Natali di Tridicino. E’ una storia che sa di antico, parla di una Sicilia che non c’è più, parla di mare, di amore, di personaggi forti e pieni di passione. Il personaggio di Tredicino ha un rapporto con il mare così speciale da ricordare il protagonista di Novecento di Baricco. In realtà è un semplice pescatore, ma nato sul mare e ad esso legato in modo indissolubile. Persino in vecchiaia Tredicino si farà consigliare dal mare e lo ascolterà piuttosto che abbandonarsi alla stanchezza.   I racconti sono tutti molti diversi. Alcuni molto belli, altri meno. Il tema è quello del Natale, ma in alcuni casi è difficile coglierlo, in altri è un pretesto intorno al quale scrivere.   L’ultimo racconto si intitola Natale ad Ottobre di Alicia Bartlett. E’ brevissimo, ma molto dolce.   Parla di un uomo separato che alla vigilia di Natale riceve una chiamata dalla moglie che lo avvisa che la loro bambina è malata e non potrà passare le feste…

Anteprima: Absence – Il gioco dei quattro di Chiara Panzuti
Libri / 4 maggio 2017

1 giugno 2017 arriva il nuovo romanzo di Chiara Panzuti dal titolo Absence – Il gioco dei quattro, edito da FAZI EDITORE. La nostra piccola grande scrittrice ci sorprende ancora una volta! E la stessa Chiara a darci la notizia su Facebook: “Absence – Il gioco dei quattro”, edito da Fazi Editore per la collana lainYA, sarà disponibile in libreria a partire dal 1 giugno. E’ impossibile descrivere le emozioni che provo. Si vivono tante avventure nella vita, ma quando le avventure incontrano i sogni è sempre un momento speciale. Spero di poter percorrere questa strada in compagnia, condividendo mondi, parole e storie. E spero che questa strada un giorno possa diventare… viaggio. Pronti a svanire? Vedrò di saperne di più….intanto la news!!!!!