La ragazza drago 4 di Licia Troisi (recensione)

14 Marzo 2019

I gemelli di Kuma

La ragazza drago 4 – I gemelli di Kuma

Oggi parliamo del quarto volume della saga La Ragazza drago di Licia Troisi: I gemelli di Kuma.

Kuma è il quinto drago Guardiano dell’Albero del Mondo e dei suoi frutti. L’immagine dell’albero ritorna in moltissime narrazioni fantasy per descrivere l’unione fra la Natura e le sue Creature.

Ritroviamo l’immagine di un Albero della Vita già in AVATAR in cui si parlava di interconnessioni intelligenti fra gli alberi di tutta PANDORA. Un pianeta come un individuo, con sensazioni ed emozioni.

Albero della Vita – AVATAR

Lo stesso albero del mondo è presente in Warcraft III Reign of Chaos. Il popolo degli Elfi della Notte lo venera e lo protegge per preservare il mondo e la propria immortalità.

L’albero del mondo in Warcraft 3

A protezione di questo albero, Licia Troisi, pone cinque diversi draghi con capacità e spiriti molto diversi fra loro:

  • Il primo è Thuban e vive dentro Sofia
  • il secondo è Rastaban e vive dentro Lidja
  • il terzo è Eltanin e vive dentro Fabio
  • il quarto è Aldibah e vive dentro Karl
  • il quinto è Kuma il cui spirito è diviso fra i gemelli Ewan e Chloe

Guidati dalle visioni di Sofia il gruppo di draconiani individua il quinto frutto dell’Albero del Mondo nella città di Edimburgo.

Sofia, Lidja, Karl, Fabio e il professore si recano, quindi, a Edimburgo alla ricerca del quinto draconiano e del frutto. Qui scoprono che lo spirito di Kuma non risiede in un solo corpo, ma vive fra due gemelli fratello e sorella.

I due hanno, sorprendentemente, una normalissima
madre che conosce i poteri dei due ragazzi, ma non li abbandona. Anzi, è una madre molto premurosa e vive per loro e con loro affronta ogni difficoltà. Il potere di Kuma è sugli elementi della natura. Ewan può evocare la neve, un vento fortissimo, la pioggia e, insieme alla sorella, cresce nascondendosi al mondo ignaro della reale natura dei suoi poteri.

Chloe viene rapita da Nida affinché Niddhoggr possa possederne il corpo per mezzo di una magia oscura. Il nemico ha un corpo molto fragile e i suoi poteri non sono pienamente espressi, ma è pur sempre più pericoloso di prima perché presente nel mondo reale con un vero corpo.

Sofia scoprirà un segreto terribile del suo passato che la sconvolgerà. Il suo incontro con la madre dei due gemelli la metterà ancor più in crisi. La vita dei draconiani per come la conosce lei può essere diversa. Una madre umana che supera la paura dell’ignoto per amore le insegnerà a guardare il mondo in modo diverso.

Nida inizia a capire che il suo Padrone non ha a cuore la sua esistenza. Non l’ha mai presa in considerazione, la umilia di continuo e pensa esclusivamente a tornare con il suo vero corpo e i suoi pieni poteri sulla Terra per riprendersi il potere perduto nella lotta contro i draghi. Scopre di avere paura, capisce di non essere indispensabile a Niddhoggr e sceglie la via del tradimento. Prova a venire a patti con i suoi nemici.

Non manca la difficile storia d’amore fra Sofia e Fabio. Ragazzi pieni di emozioni troppo forti da gestire, alla prime esperienze, fanno confusione fra i loro sentimenti e le loro paure. Un tocco molto femminile che rende il romanzo più realistico lasciando spazio all’incontro di persone e non solo all’avventura.

In una narrazione rapida ed efficace, il romanzo si snoda velocissimo portandoci a vivere le emozioni forti che solo i ragazzi sanno raccontare. Licia Troisi riesce a portare le emozioni dell’adolescenza in ogni pagina. I primi amori, le delusioni, la paura. Ogni sentimento a tredici anni è esageratamente forte. Le amicizie sono per sempre, gli amori che finiscono o che ti feriscono lo fanno in modo esagerato.

Un romanzo molto fluido e con dei colpi di scena ben congegnati che lo rendono, a mio parere, il migliore dei primi quattro volumi. Non vedo l’ora di leggere anche il quinto!

Nessun commento

I commenti sono chiusi.