La ragazza drago 1 – L’eredità di Thuban (recensione)

28 settembre 2017

Con una certa nostalgia mi sono avvicinato nuovamente a i romanzi di Licia Trosi. Sono andato indietro fino a ritrovare La ragazza drago. Il libro di cui vi parlo oggi è il primo volume della saga dal titolo L’eredità di Thuban.

La ragazza drago 1 di Licia Troisi

Come ogni libro di Licia Troisi anche questo è scritto benissimo e li legge in poco tempo. La nostra Licia è davvero brava e anche se la saga viene catalogata fra i romanzi per ragazzi, il vostro giovanotto lo ha trovato piacevole a quasi 43 anni!

 

TRAMA

 

Il romanzo inizia con uno scontro fra il potente drago Thuban e l’orribile viverna Nidhoggr. Il primo incarna il bene e la luce, la seconda il male e l’oscurità. La battaglia fra i draghi e le viverne è terribile e vede morire tutti i draghi. Con il suo potere magico Thuban intrappola la bestia immonda poco prima di morire.

Le anime dei draghi si uniscono ai corpi degli umani loro amici e in essi e nei loro discendenti continuano a vivere. Questa nuova razza viene chiamata i Draconiani.

 

Sofia è una ragazzina di 13 anni che vive in un orfanotrofio di Roma. Non ha molti contatti con l’esterno e vive un continuo disagio nel rapporto con gli altri orfani e con le persone che gestiscono la casa.

 

A 13 anni è difficile essere adottati. I compagni ingiusti e cattivi la prendono in giro per le sue paure, la sua goffaggine e le dicono che resterà per sempre in quella casa.

A sorpresa, invece, Sofia viene adottata da un professore tedesco. Lei è incredula davanti alla notizia, ma felice di poter cambiare finalmente vita.

Non conosce la storia della sua famiglia e non sa nulla del professore, ma coglie l’occasione e si lascia andare.

Il professore è un uomo buono che le dà affetto, rispetto  e una casa bellissima in prossimità dei castelli romani vicino il lago di Albano.

Qui vive insieme al professore e a un maggiordomo che si prendono cura di lei.

 

L’incontro con Lidya e lo scontro con una creatura demoniaca aprirà gli occhi di Sofia che verrà istruita sulla sua vera natura. Lei è la diretta discendente di Lung, primo draconiano. In lei risiede l’anima del più grande e potente drago: Thuban.

 

Da quel momento Sofia dovrà crescere in fretta, combattere contro le sue paure e imparare a proprie spese che le scelte hanno sempre delle conseguenze. Lei così piccola e paurosa diventerà la protagonista di un terribile scontro per salvare il mondo dal ritorno di Nidhoggr.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.