Sabazio

29 Aprile 2014

Tra i personaggi mitologici meno noti della civiltà greco-romana, troviamo il demone Sabazio, figlio di Era oppure di Crono. Secondo un’antica leggenda fu ucciso e smembrato dai Titani.

Era rappresentato per metà uomo e per metà serpente ed era considerato una divinità della fertilità. Aveva un culto proprio, di tipo orgiastico. Di norma le orge in suo onore terminavano con il sacrificio di un cerbiatto.

Nel corso del tempo il suo culto confluì in quello di Dioniso, di cui condivideva alcuni caratteri.

Suo simbolo era la “mano pantea”, realizzata in bronzo, che rappresentava i pianeti del sistema solare conosciuti in passato e la rigenerazione.

Nessun commento

I commenti sono chiusi.