Uomini e Orchi

23 novembre 2003

by Legolas

Un’altra giornata di battaglia è conclusa. Quanti uomini avrò ucciso? Venti?  Trenta? Ho perso il conto.

Mi ricordo solo di un cucciolo di uomo, avrà avuto tredici o quattordici anni. Mi guardava con gli occhi impauriti di chi stava affrontando la sua prima battaglia. La mia ascia ha troncato i tendini della sua spalla, proprio alla sinistra del collo, fissando per sempre nel suo volto quella strana espressione.

Ora mi trovo nel mio accampamento, davanti ad un fuoco, a bere e a chiaccherare con gli amici. Dall”altra parte della vallata sono accampati gli umani. Anche loro staranno bevendo vino, vantandosi del numero di nemici uccisi in combattimento. In fondo, dentro ad ogni uomo c”è un orco.

E dentro ad un orco un uomo.

Meglio se rosolato con dragoncello e rosmarino.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *