Ondine

Posted by: Enrico

Secondo le antiche leggende germaniche, le ondine sono elementali d’acqua, simili alle ninfe della tradizione greco-romana. Le leggende più antiche le vogliono come le sirene, metà-donna e metà pesce, ma fra gli artisti è prevalsa la consuetudine di rappresentarle come ragazze bellissime, avvolte in morbide vesti.

Non sempre sono entità positive, infatti la tradizione le descrive come pericolose per i pescatori e i marinai, che vengono condotti alla morte dal loro canto ammaliatore.

E’ questo il caso di Lorelai, la sirenetta di Copenaghen. In età romantica ebbero una certa notorietà fra gli scrittori e i compositori, affascinati dalla leggenda secondo la quale possono acquistare un’anima, e quindi il Paradiso, solo se un uomo si innamora di loro.

Nella tradizione classica, le ninfe assumevano nomi diversi a seconda dei luoghi che abitavano: le Nereidi dal mare, le Oceanine dall’Oceano, le Agrostine dai campi, le Naiadi dalle acque dolci, le Avernali dal mondo dei morti, le Oreadi dai monti, le Napee e la Alseidi dai boschi, le Auloniadi dalle valli e dai burroni, le Driadi e le Amadriadi dalle piante.

Esistevano anche le Meliadi, driadi dei frassini.

Enrico Di Giacomo